Home Attualità Dopo il crollo del soffitto della palestra, avviate le verifiche sugli altri...

Dopo il crollo del soffitto della palestra, avviate le verifiche sugli altri edifici scolastici

Alla Cuciniello di Trezzano si è verificato un distacco della parte strutturale del solaio, caduta sul pavimento

0

Dopo il crollo del soffitto della palestra Cuciniello in via Concordia, e le polemiche che ne sono derivate, l’amministrazione comunale ha incaricato tecnici specializzati di verificare lo stato delle altre strutture scolastiche di Trezzano sul Naviglio.

In un comunicato stampa diffuso nel primo pomeriggio dal Comune, è stata assicurata la popolazione scolastica sulle aule che sarebbero al sicuro perché”le indagini e gli interventi necessari sono già state eseguiti lo scorso anno”

Alla Cuciniello in via Concordia si è verificato un distacco della parte strutturale del solaio, che è caduta sul pavimento. Per fortuna la palestra, di solito usata dagli student e da alcune associazioni sportive era deserta. Da più parti si è gridato al miracolo. Da altre, invece, è stato chiesto che “verifiche periodiche e manutenzioni debbano essere una priorità soprattutto in luoghi pubblici molto frequentati in particolar modo dai ragazzi”.

“A luglio dello scorso anno – ha sottolineato il sindaco Fabio Bottero – partecipando a un bando del Ministero dell’Istruzione abbiamo fatto eseguire su tutti gli edifici scolastici verifiche strutturali, al fine di prevenire il fenomeno dello sfondellamento. Le indagini avevano rilevato alcune criticità su cui siamo intervenuti durante le festività natalizie mettendo in sicurezza i solai laddove necessario con una spesa di 95 mila euro”.

“Il finanziamento ottenuto dal MIUR – ha continuato il sindaco – riguardava indagini e verifiche dei solai e dei controsoffitti degli edifici scolastici pubblici con l’esclusione di spazi come le palestre. Nel corso degli scorsi anni però il nostro Comune ha investito risorse per la sistemazione delle strutture sportive, per questo il grave episodio dei giorni scorsi alla Cuciniello va approfondito”

Per questo motivo, tecnici specializzati sono stati incaricati di effettuare verifiche strutturali non solo nella palestra della scuola media di via Concordia ma anche nelle altre strutture. Già eseguite quelle nella piscina comunale e nella palestra Di Vittorio. Nei prossimi giorni si proseguirà con le altre palestre scolastiche: nella primaria Papa Giovanni XXIII, nella palestra e nel salone polifunzionale della media Gobetti e nella palestra dalla primaria di via Giacosa. I risultati sono attesi per il mese di agosto.

“Dopo i risultati – ha concludso Bottero – potremo eventualmente programmare gli altri interventi necessari e intanto organizzare le attività sportive di solito previste alla Cuciniello nelle altre strutture. Lì dovremo necessariamente eseguire lavori per mettere in sicurezza la struttura e difficilmente si potrà finire prima della ripresa della scuola a settembre: troveremo comunque soluzioni alternative per non causare disagi a studenti e sportivi”.

Sull’argomento sono intervenuti i rappresentanti del M5stelle che hanno invitato la giunta ad investire le risorse disponibili “nella manutenzione e consolidamento delle strutture esistenti piuttosto che in opere da vetrina” Tipo piste ciclabili alla Morona o parcheggi nel parco di via IV Novembre. “Certo – hanno chiosato i grillini – le manutenzioni, le verifiche, e la cura del territorio non hanno lo stesso impatto mediatico di altre opere per lo più inutili… però questa volta si è rischiata veramente la tragedia”.

seguici sulla nostra pagina Facebook

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version