Seguici su Fb - Rss

Sabato, 21 Ottobre 2017 13:59
Lotta alla criminalità

Arrestato a Cusago un ricercato dalla polizia belga In evidenza

L’uomo, in possesso di documenti falsi, è stato fermato da una pattuglia di carabineri

Un posto di blocco del carabinieri in servizio per il controllo del territorio Un posto di blocco del carabinieri in servizio per il controllo del territorio

 Era ricercato dalla polizia belga per un furto aggravato dall’uso di armi. È finito in manette  a  Cusago, all’inizio di viale Europa, per merito di una pattuglia di carabinieri di Trezzano. Si chiama Pavle Dragutinovski, cinquantaduenne macedone con precedenti penali, arrestato perché trovato in possesso di documenti falsi.

Atteggiamento sospetto

I militari lo hanno fermato perché insospettiti dal suo atteggiamento circospetto. Sembrava stesse controllando alcune abitazioni della zona. Richiesto di fornire i suoi documenti, ha mostrato una carta di identità croata contraffatta, valida per l’espatrio.

Ricercato dal 2014

Scattate le manette ai suoi polsi, dagli accertamenti è risultato essere il destinatario di un mandato di cattura emesso nel novembre del 2014 dall’autorità giudiziaria del Belgio perché ritenuto l’autore di un furto durante il quale erano state utilizzate armi da fuoco.

A San Vittore

Il macedone è così stato trasferito a San Vittore in attesa che il magistrato di turno decida se processarlo per direttissima o, magari, verificare con i suoi colleghi belgi la sua reale pericolosità.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
Lotta alla criminalità organizzata
‘Ndrangheta a Trezzano: sequestrati quattro appartamenti all’immobiliarista delle cosche

‘Ndrangheta a Trezzano: sequestrati quattro appartamenti all’immobiliarista delle cosche

Oltre alle proprietà immobiliari, a Orlando Demasi sono stati bloccati anche 2 conti correnti,2 polizze assicurative vita oltre a 60.000 euro in contanti ritrovati all'interno di una cassetta di sicurezza

Cronaca
Controllo del territorio
Buccinasco, polizia locale scopre 3,5 tonnellate di alluminio rubato 

Buccinasco, polizia locale scopre 3,5 tonnellate di alluminio rubato 

Erano nascoste in un furgone parcheggiato in via Salieri davanti al numero 25

Cronaca
Lotta alla criminalità organizzata
A Buccinasco, la mafia si occupava di ristorazione

A Buccinasco, la mafia si occupava di ristorazione

Si chiama Ristofar la società confiscata dalla Guardia di Finanza al clan dei Mazzei. Ha la sede in viale Lazio, 25, e risulta essere sottoposta a procedura di fallimento