Seguici su Fb - Rss

Mercoledì, 19 Dicembre 2018 13:41
Amministrative

Elezioni 2019: tra accuse di tradimento e voltafaccia, la politica alle grandi manovre In evidenza

Il progetto di mettere insieme tutte le anime dell’opposizione varato appena un anno fa a Cusago, forse per ambizioni personali, non è mai veramente decollato

Nella foto la facciata del municipio di Cusago Nella foto la facciata del municipio di Cusago

Tra accuse di tradimento e controaccuse, sono iniziate le "Grandi manovre" in vista delle prossime amministrative anche nella piccola Cusago. I movimenti riguardano il riposizionamento di consiglieri comunali, addetti ai lavori e quant’altro. Emblematico è quanto accaduto durante gli ultimi due consigli comunali, quelli del 22 novembre e del 18 dicembre.

L'ok su tutto

Tra la sorpresa generale (soprattutto degli altri membri della minoranza), Maria Giovanna Invernizzi, di Tempo di Dialogo, e Valentina Pillai di Voglia di Comunità hanno approvato tutti i punti all’ordine del giorno proposti dalla maggioranza. Hanno dato l’ok persino ad alcuni verbali di una seduta tenuta in settembre durante la quale assieme a Paola Gasparro e Gianmarco Reina, avevano votato contro (o astenute) tutto quel che era stato proposto.

Burattinai e burattini

Che sia stata una sorpresa lo ha sottolineato Paola Gasparro, secondo la quale, “La Invernizzi e la Pillai, improvvisamente si sono appiattite sulle posizioni della maggioranza, e contrastando con quanto sempre comunicato alla restante parte di minoranza, e probabilmente ai propri elettori,  si lasciano manovrare come burattini”. Non solo. La frattura interna nella lista civica “Tempo di dialogo” tra Invernizzi e Reina avrebbe portato, gli elettori di Tempo di Dialogo, a prendere delle posizioni che, parrebbero essere  tutte a sfavore del comportamento tenuto dalla Invernizzi, comportamento che sarebbe stato sentito come un vero e proprio tradimento.

Progetto naufragato

Palese a questo punto che il progetto di mettere insieme tutte le anime dell’opposizione varato appena un anno fa, forse, per ambizioni personali, non è mai veramente decollato. Anzi stante alle dichiarazioni, appare definitivamente naufragato. Lo stesso Antonino Russo, portavoce delle minoranze, ha preso atto che “alcuni elementi che avevano aderito al progetto hanno fatto altre scelte”.

Inciucio?

“Palese e lampante – ha dichiarato invece a pocketnews.it Paola Gasparro - è l’inciucio con la maggioranza da parte di Invernizzi e Pillai, così come il loro tradimento nei confronti del loro elettorato, a cui mi piacerebbe sapere cosa abbiano riferito, sempre che qualcosa abbiano riferito”

Capire cosa è successo

“Premesso che le opposizioni, compresa la Gasparro -  è la difesa di Maria Giovanna Invernizzi – hanno votato contro solo poche volte e si sono quasi sempre astenute, bisognerebbe comprendere cosa è successo d’importante negli ultimi mesi. L’attuale maggioranza ha proposto a tutti e sottolineo a tutti i consiglieri di minoranza di avviare un percorso comune che coinvolgesse tutti”.

Un salto di qualità

“Visto che sulle questioni fondamentali non ci sono grandi differenze – ha proseguito l’ex sindaco cusaghese – si sta discutendo se raccogliere in un’unica lista il meglio di tutti coloro che hanno tempo da dedicare alla politica per far fare un salto di qualità all’intera amministrazione comunale. Io e Pillai abbiamo aderito al progetto, Gasparro e Reina, no!”.

Coerenza e incoerenza

La replica della Gasparro è al vetriolo: “D’altronde la coerenza, non è certo la dote che le contraddistingue, in particolar modo parlo per la Invenizzi  che il 23 luglio 2014 oltre a ringraziare i propri elettori per il sostegno alla sua lista, garantiva “una vigile, costante, determinata e costruttiva opposizione nell’interesse della comunità”. Forse si potrebbe dire che Invernizzi è la coerente per eccellenza dell’incoerenza”.
Se questo è l’inizio, nei prossimi mesi ci sarà da divertirsi.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by:

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Politica
Amministrative 2019
Rozzano, la «guerra dei Roses» infiamma la Confcommercio

Rozzano, la «guerra dei Roses» infiamma la Confcommercio

Rischia di finire in tribunale la “querelle” che vede contrapposto Francesco Belluscio da una parte e i vertici locali dell’associazione dei commercianti

Politica
Obiettivo Elezioni
Il sindaco Agogliati perde i pezzi della sua maggioranza

Il sindaco Agogliati perde i pezzi della sua maggioranza

I consiglieri di Mdp – Articolo 1 escono dalla coalizione di governo della città: d’ora in poi voteranno ogni singolo provvedimento

Politica
Il convegno
Buccinasco e Corsico rendono omaggio a Giorgio La Pira

Buccinasco e Corsico rendono omaggio a Giorgio La Pira

Una vita dedicata alla cultura, alla religione, alla politica e all’integrazione dei più bisognosi, illustrata in un incontro che si è tenuto all’oratorio San Adele