giovedì - 30 Maggio 2024
HomeNewsAssagoCusago, Assago e Buccinasco guidano la classifica dei comuni più ricchi del...

Cusago, Assago e Buccinasco guidano la classifica dei comuni più ricchi del Sud ovest Milanese, Rozzano è il fanalino di coda

Trezzano sul Naviglio si piazza al 536° posto, Cesano Boscone al 1579° e Corsico in 1805 posizione

comuni-più-ricchi-italia
Nella foto, Cusago, uno dei comuni più ricchi d’Italia

Basilio e Cusago sono due comuni del Sud ovest milanese tra i più ricchi d’Italia. Basilio è stabile, Cusago in leggera discesa (nel 2018 il reddito medio era di 45.033 euro). Ma quali sono le posizioni degli altri comuni del sud ovest Milanese? Assago e Buccinasco si difendono, Trezzano ha una posizione intermedia, per trovare Cesano Corsico e Rozzano bisogna scendere oltre il 1578° posto. Sono i dati che emergono dalla classifica, invero molto speciale dei comuni più ricchi e più poveri d’Italia basata sulle dichiarazioni dei redditi Irpef. È stata pubblicata nei giorni scorsi dall’ufficio studi dell’Associazione artigiani e piccole imprese di Mestre (Cgia) e si riferisce ai redditi del 2021.

I più ricchi e i più poveri del Sud ovest

Riassumendo: Cusago si trova al sesto posto grazie a un reddito medio di 41.130 euro dichiarato dai suoi 3250 contribuenti. A seguire Assago piazzato al 41° posto con un reddito di 31.595 euro e 6.632 contribuenti. Alla 54° casella della classifica della Cgia di Mestre, ecco Buccinasco dove risiedono 19.404 contribuenti che producono un reddito di 30.676 euro medio. Bisogna scendere di molte posizioni e fermarsi alla 536° per trovare Trezzano sul Naviglio che registra 15.363 contribuenti e un reddito di 25.549. Un balzo di circa mille posti, al 1579°, e si incrocia Cesano Boscone con i suoi 17.804 contribuenti e un reddito di 23.083. Altri trecento posti più in giù (circa) e Corsico si piazza in 1.805° posizione con 25.136 contribuenti e 22.117 euro. Chiude questo speciale estratto, Rozzano al 2.038 posto con 28.639 contribuenti e 22.383 euro dichiarati.

E i più ricchi d’Italia

Il comune più ricco in assoluto si trova in Toscana, in provincia di Pisa: Lajatico. I numeri che hanno determinato le posizioni sono presto detti: a Lajatico hanno dichiarato, in media, 54.700 euro (il dato dovrebbe però essere alterato dalla presenza di Andrea Bocelli). Al secondo posto Basiglio con 49.300 euro. Medaglia di bronzo per Portofino (Genova) con più di 45mila euro. Dopo il quarto posto di Bogogno (Novara) troviamo ancora la Lombardia: Varenna (Lecco), Cusago (Milano), Torre d’Isola (Pavia) e Galliate Lombardo (Varese). Pino Torinese e Pecetto Torinese chiudono la top ten. Al dodicesimo posto, invece, Milano, dove i 974.592 cittadini che hanno presentato la dichiarazione hanno guadagnato, in media, 37.189 euro a testa. Gli altri comuni della Città metropolitana di Milano in alta classifica sono Segrate (15esimo), Arese (17esimo), San Donato Milanese (22esimo), Cernusco sul Naviglio (24esimo) e Peschiera Borromeo (30esimo).

Basilio superstar

Ma come mai Basiglio è il comune più ricco d’Italia? Il motivo è che negli Anni ’80 Silvio Berlusconi costruì qui Milano 3 (dopo la Milano 2, alle porte del capoluogo) attirando in questo piccolo centro persone dalle elevate disponibilità economiche la cui domanda di servizi ha fatto crescere numerose attività economiche nei dintorni. Il successo è stato tale che la popolazione di Basiglio è decuplicata in pochi anni. Sempre a Basiglio si trovano le sedi di alcune multinazionali, prima fra tutte Mediolanum, la compagnia di assicurazioni fondata da Ennio Doris (scomparso alla fine del 2021) della quale proprio Silvio Berlusconi è socio. Oltre a Mediolanum, a Basiglio c’è anche la sede di Astra Zeneca, colosso della farmaceutica.

I più poveri del Nord

Tra i 50 comuni più poveri, 11 si trovano nel settentrione, un numero più alto del solito. E sono del nord gli ultimi sei comuni in classifica: si tratta di piccoli centri di montagna che, tra l’altro, risentono del pluridecennale spopolamento e invecchiamento della popolazione. In Lombardia, i Comuni con il reddito medio pro capite più basso sono ad esempio Cavargna, in provincia di Como, con 6.774 euro di reddito imponibile, al quale si associa Val Rezzo (8068 euro), sempre in provincia di Como.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

PIÙ POPOLARI

Sbruzzi Birrificio Barba D'Oro ortopedia INZOLI Officina Naviglio Sport Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Commercialista Livraghi
Sbruzzi Birrificio Barba D'Oro ortopedia Commercialista Livraghi INZOLI Officina Naviglio Sport Auto Testori Sai Barcelo Viaggi