Seguici su Fb - Rss

Martedì, 29 Novembre 2016 15:38
Le Pagelle

Le pagelle del Consiglio comunale

 Ecco i voti ai politici corsichesi nella seduta del Consiglio comunale prima della pausa er le feste natalizie (23 novembre)

Il Consiglio Comunale di Corsico in seduta Il Consiglio Comunale di Corsico in seduta

ALBANESI CATHERINA – Forza Italia – sv – Assente

AMOROSO GIUSEPPINA – Lega – voto – Come Gilardi

CAFFI PAOLO – Forza Italia – voto 5 – Subordinato agli ordini di partito

CECCHINI BRUNO – Lega – 6 – Fa tenerezza. Prima della bagarre sul caso Garofalo, le sue palpebre si chiudono e si abbandona al sonno dei giusti

CETRANGOLO FIORAVANTE – Forza Italia – voto – Come Caffi

CIRULLI VINCENZO – Corsico Vivere – voto 6,5 -  Attaccato dal fuoco amico (leggi Valastro) e nemico (leggi Ferrucci) se la cava sempre, come e comunque (qualche volta anche con l’aiuto del segretario comunale)

 DI CAPUA GIACOMO – Lega - 5 – Ha sulla coscienza quasi tutte le gaffe in cui è incorsa la giunta di Corsico, da quelle sul XXV Aprile a quella sul Festival dello stocco. Vota naturalmente contro la titolazione di una via a Lea Garofalo, uccisa dalla ‘ndrangheta il 24 novembre del 2009. A pensare che tre anni fa, allora era consigliere, l’oggi assessore, Giacomo Di Capua aveva difeso la memoria della collaboratrice di giustizia. In una nota spiega: "“Maria Ferrucci continua a infangare il mio nome, perché ho contrastato il suo operato quando era sindaco evidenziando una serie di episodi e di scelte che erano contrari ai bisogni della cittadinanza. Basta leggersi verbali e documenti e rivedersi i filmati delle sedute del 23 e del 28 ottobre del 2013 per verificare come siano andate le cose"


DI LEO ANNALISA – Fratelli d’Italia – voto 6 – Voto di fiducia per quel che ha passato in ambito politico (i suoi volevano farla dimettere) e perché ci si aspetta che da un momento all’altro qualcuno riconosca il suo impegno

ERRANTE FILIPPO  - Corsico Vivere – voto 5,5 – Fa il bello e il cattivo tempo in Consiglio Comunale. Sulla vicenda Garofalo proclama: “Sono contrario, se si dovrà intitolare una piazza sarà a eroi antimafia: la scorta di Falcone”. Poi spiega: "In questo caso si chiedeva di mettere il nome della Garofalo in una mozione dedicata agli uomini della scorta del giudice Falcone, stravolgendo di fatto un documento politico che ho presentato per sottolineare anche il percorso già avviato nell’aprile scorso con le scuole superiori della mia città”. Ok, ma non si poteva trovare un’altra via?

FERRUCCI MARIA – Pd – voto 5,5 – Prima chiede se la giunta ha intenzione di assumere, visto la carenza (!!!) di personale in comune, poi attacca Gilardi che ha osato attaccare Salerno

GILARDI MAURO – Lega – voto 5 – Si adegua agli ordini di partito e appena qualcuno osa attaccare il “suo” sindaco lo bacchetta

GRIECO FRANCESCO – Corsico Vivere – voto: come Gilardi

IREGNA STEFANO - M5S – voto 6 – Meriterebbe molto meno perché, subentrato al dimissionario Fabrizio Pagliuca, è sospettato di aver votato per la Silvestrini e non per il suo capogruppo nella corsa alla vicepresidenza del consiglio. Invece, con la proposta di titolare una strada a Lea Garofalo, guadagna la sufficienza

LANDONI NADIA – Pd – voto – Come Ferrucci

MAGNONI MAURIZIO – Insieme per Corsico – voto – Come Landoni

MANNINO MAURIZIO – Forza Italia – voto – Idem gli altri compagni di partito

MARCHETTI FRANCA – M5S – voto 5,5 – Ha battuto la Silvestrini nella corsa alla vicepresidenza del consiglio, prendendo un voto in meno del previsto. Si sospetta, ma non è certo, che il voto (segreto) mancante sia quello del suo compagno di partito Iregna

MASIERO ROBERTO – Corsico per Masiero – Assente

MEI ROBERTO – Forza Italia – voto 5,5 – L’assessore ai lavori pubblici si crede un tomber de femme, ma dovrebbe ricordare che i gentiluomini usano la massima discrezione e, soprattutto, la massima gentilezza. Altrimenti che gentiluomini sono?

MIGLIAVACCA PAOLA – Llista sindaco

MINARDO MAURIZIA – Forza Italia – voto Come Mannino

NEGRO GIANCARLO – Corsico per Masiero – sv . Anonimo

PERNA MARCO – Lega – voto – Come Gilardi

RIGGIO MARIA - Lega – voto – Come Perna

RISPO PATRIZIA – Lega – voto – Come Riggio

SALERNO LUIGI – Pd – voto 5,5 – Ha accusato la giunta di aver distrutto i servizi sociali di Corsico in pochi mesi. “Nessuno avrebbe saputo fare meglio” ha chiosato. Come capo dell’opposizione avrebbe dovuto presentare una candidatura unica per la carica di vicepresidente del Consiglio, invece ha mandato allo sbaraglio la povera Silvestrini che è stata stritolata dalla Marchetti nella corsa a quella carica

SACCINTO ANTONIO – Fratelli d’Italia – voto – Come Rispo

SILVESTRINI CHIARA – Pd – voto 6 – Di solidarietà perché mandata allo sbaraglio contro la Marchetti nella corsa alla vicepresidenza del consiglio comunale

VALASTRO MICHELE – Forza Italia – voto 6 – Si diverte come un pazzo a mettere in difficoltà i suoi alleati. Cirulli è la sua vittima preferita

VIGNOLA ANNA TERESA – Fratelli d’Italia – voto – 5,5 – Pur difficoltà a decidere tra la Garofalo e gli uomini della scorta di Falcone, alla fine ha alzato la mano e bocciato la Garofalo

VILLANI CRISTINA – Forza  Italia– voto – 5,5 – Anche lei si è adeguata agli ordini di scuderia. Ma che ci voleva a trovare un vicolo anche per la Garofalo?

Altro in questa categoria: Le pagelle del Consiglio comunale »

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
L'appuntamento
“Tempesta di cervelli” per risolvere il rebus lavoro

“Tempesta di cervelli” per risolvere il rebus lavoro

Titolari d’azienda, formatori, amministratori pubblici del territorio si sono seduti attorno a quattro tavoli e hanno dato il loro contributo su cosa bisognerebbe attivare per rendere meno difficile l’accesso all’occupazione

Attualità
La mostra
Quando il riciclo diventa arte

Quando il riciclo diventa arte

Si terrà sino al 26 novembre nella Sala Expo di via Vittorio Veneto a Trezzano, la mostra di Giorgia Distefano, artista che per le proprie creazioni utilizza materiali da buttare

Attualità
Associazionismo allo specchio
Quattro mura per costruire la “casa delle opportunità”

Quattro mura per costruire la “casa delle opportunità”

Mercan-ti-@amo è un’associazione no-profit indipendente di Buccinasco che organizza anche laboratori didattico-educativi aperti a persone di tutte le età