Seguici su Fb - Rss

Martedì, 14 Novembre 2017 12:17
Liti condominiali

Corsico, marocchino arrestato in un bar: aveva sparato in faccia a un vicino In evidenza

L’episodio al culmine di una serie di liti condominiali tra Abdellatif El Abbassi e  Angelo Bertolaja, italiano, entrambi con precedenti per droga

L'uomo è stato arrestato dagli agenti di polizia mentre si trovava in un bar di Corsico L'uomo è stato arrestato dagli agenti di polizia mentre si trovava in un bar di Corsico

Aveva sparato a un vicino di casa e per una settimana aveva tentato di far perdere le proprie tracce. Poi l’altro giorno, domenica, è stato arrestato dagli agenti di polizia mentre si trovava in un bar di Corsico a bere insieme ai suoi amici. La sua vittima ha perso un occhio, lui dovrà rispondere dell’accusa di tentato omicidio.

I precedenti

Una lite condominiale che si è straformata in tragedia. Il prologo è una serie di liti tra Abdellatif El Abbassi, 34enne marocchino e  Angelo Bertolaja, italiano, anche lui 34enne, entrambi con precedenti per droga (anche se pare che la droga non centri nulla in questa vicenda). Lo scenario, una palazzina di via don Primo Mazzolari, a Milano. La data: lo scorso 26 ottobre.

Agguati a go go

La lite tra i due, nata per futili motivi, era stata preceduta da un altro episodio, avvenuto due giorni prima, quando secondo alcuni testimoni era stato l'italiano Bertolaja a sparare contro il balcone della casa del marocchino, con un fucile a doppia canna.  Le indagini della volante non però avevano trovato conferma dell’episodio. Durante la perquisizione della casa di Bertolaja, gli agenti avevano solo trovato un bossolo. Niente arma, niente indizi.

La ritorsione

Due giorni dopo è scattata la ritorsione. Secondo la ricostruzione degli investigatori, la sera del 26 ottobre, El Abbassi si è appostato nell'androne di casa e ha aspettato che il suo rivale rientrasse. Appena lo ha visto, ha sparato, ferendo sia il suo vicino, sia una donna che in quel momento stava rientrando. Ricoverato al San Paolo, Bertolaja  è stato operato, ma i medici non sono riusciti a salvargli l'occhio destro.

Destinazione Corsico

Subito dopo la sparatoria, Abbassi è sparito dalla circolazione. Sulle sue tracce si sono messi gli investigatori del commissariato Ticinese che lo hanno idividuato in un bar di Corsico, mentre beveva con alcuni amici al bar. Adesso dovrà rispondere dell'accusa di tentato omicidio.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
Svolta nelle indagini
Delitto di Corsico: trovata una pistola, la parola passa agli esperti della balistica

Delitto di Corsico: trovata una pistola, la parola passa agli esperti della balistica

Svolta nell’omicidio di Assane Diallo, trovata in uno scantinato di via delle Querce un’arma che potrebbe essere quella usata dall’assassino

Cronaca
L'agguato
Corsico ripiomba nella paura, sono dieci i colpi di pistola che hanno ucciso Assiane

Corsico ripiomba nella paura, sono dieci i colpi di pistola che hanno ucciso Assiane

Diallo, senegalese, 54 anni, con piccoli precedenti penali risalenti a quattro lustri fa, è stato ucciso in via delle Querce. Lavorava nel settore della sicurezza

Cronaca
Omicidio nella notte
Senegalese assassinato a Corsico, le indagini puntano in più direzioni

Senegalese assassinato a Corsico, le indagini puntano in più direzioni

Criminalità o razzismo? Tocca agli investigatori dipanare l'intricata matassa che al momento avvolge l'agguato di questa notte