Seguici su Fb - Rss

Lunedì, 05 Giugno 2017 19:53
La scomparsa

Un altro lutto colpisce la politica di Corsico: è morto l’ex sindaco Cappelletti In evidenza

La cerimonia funebre di rito civile si svolgerà davanti alla sua abitazione in via Cellini 6, mercoledì 7 giugno, a partire dalle ore 9 e 30

 Nella foro, Santino Cappelletti, cerchiato di rosso, in un'immagine d'epoca Nella foro, Santino Cappelletti, cerchiato di rosso, in un'immagine d'epoca

Un altro pezzo della storia di Corsico che se ne va. Oggi è deceduto Santino Cappelletti, ex sindaco della città. A nome dell'amministrazione comunale lo ha ricordato l’attuale primo cittadino Filippo Errante: “Un politico che è rimasto fino all'ultimo fedele ai suoi valori politici”.

Capace di ammettere la sconfitta

Cappelletti ha vissuto gli ultimi anni in cui la nomina del sindaco veniva fatta direttamente dalla politica. Subì un trauma personale quando il Partito Comunista corsichese , in Consiglio comunale, decise di nominare al suo posto Giorgio Perversi. “Era – ha sottolineato Errante - un amministratore capace di ammettere la sconfitta, tanto da decidere di non candidarsi più a consigliere negli anni successivi al periodo in cui è stato sindaco ”.

Profondo rigore

Per Roberto Masiero, Santino Cappelletti era un uomo d'altri tempi: di profondo rigore, di specchiata onestà e di quella profonda passione politica che veniva dal credere profondamente in un'ideologia. È stato un buon sindaco di Corsico, ha fatto politica tutta la vita e ha sempre vissuto modestamente. Un esempio di rigore e di rettitudine.

Forti personalità

“Raramente – ha dichiarato Masiero a pocketnews.it – ho conosciuto una persona della sua integrità e rettitudine. Pur avendo importanti ruoli istituzionali, non si è mai arricchito e ha condotto una vita modesta anche nella malattia che poi lo ha condotto alla morte. È sbagliato ridurre la figura di Santino Cappelletti e quella di Giorgio Perversi a quelle di due avversari. Le dinamiche interne al Pci degli anni Ottanta seguivano logiche particolari.  Cappelletti e Perversi erano persone con forte personalità. Il primo era ancorato al vecchio Pci, sia come cultura, sia come ideologia.  Il secondo, abilissimo negoziatore, era l’interprete dei tempi che  stavano cambiando. Perdendo entrambi, Corsico ha perso qualcosa di importante". La cerimonia funebre di rito civile si svolgerà davanti alla abitazione di Cappelletti in via Cellini 6 a Corsico, mercoledì 7 giugno, a partire dalle ore 9 e 30.

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
L'esercitazione
La Protezione Civile si dà all’ “Oktober Test”

La Protezione Civile si dà all’ “Oktober Test”

Una tre giorni di esercitazioni (da oggi al 21 ottobre) riservata ai 300 volontari raccolti nel campo base di Assago

Attualità
Il caso del giorno
Sentenza Largo Risorgimento, lettera aperta al sindaco di Giorgio Villani

Sentenza Largo Risorgimento, lettera aperta al sindaco di Giorgio Villani

A proposito delle affermazioni di Fabio Bottero apparse su  “pocketnews.it” e il quotidiano “Il Giorno” in merito alla sentenza della Corte di Appello (leggi qui) che ha condannato il comune di Trezzano al pagamento dei danni a 52 condomini che abitano nell'area Risorgimento/Indipendenza

Attualità
L'opportunità
Bricoman, 80 posti di lavoro a portata di mano

Bricoman, 80 posti di lavoro a portata di mano

In vista della prossima apertura del negozio di Pero, l’azienda cerca un’ottantina di giovani da impiegare come venditori, addetti alla logistica, hostess di cassa e accoglienza. L’inaugurazione è prevista per la primavera del 2019, ma le assunzioni partiranno da dicembre 2018.