Seguici su Fb - Rss

Giovedì, 23 Marzo 2017 12:43
Un’opportunità per crescere

Va in scena la “normalità della disabilità”

L’appuntamento è per il 6 aprile alle 18 nell’Auditorium di via Fagnana a Buccinasco

La locandina che illustra l'iniziativa del centro Socio educativo di Corsico La locandina che illustra l'iniziativa del centro Socio educativo di Corsico

Raccontare la “normalità della disabilità”. Dove? In un teatro. La cooperativa sociale Serena ha organizzato in collaborazione con gli educatori e utenti del centro Socio educativo di Corsico, uno spettacolo teatrale dal titolo “Io vorrei, non vorrei…ma posso?!?” i cui protagonisti assoluti sono alcuni ragazzi con disabilità intellettive. 

Piccole sfide, grandi conquiste

Il Cse ne accoglie 15, di età compresa tra i 25 e 39 anni, che tutti i giorni si sperimentano in percorsi che puntano alla conquista di piccole autonomie come cucinare o prendere i mezzi pubblici ma anche esprimere sé stessi attraverso diverse esperienze artistiche.  Da qui l’idea di far diventare il teatro un’opportunità per crescere, divertirsi e divertire. Il palcoscenico sarà lo scenario in cui raccontare non solo le piccole sfide quotidiane, ma anche le grandi conquiste: l’occasione, insomma, per narrare la “normalità della disabilità”. L’appuntamento è per il 6 aprile alle 18 nell’Auditorium di via Fagnana a Buccinasco. L’ingresso è gratuito. Info: 02-4401374 mail:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cultura
La novità
Cinema: diventerà un film “Febbre” il libro del rozzanese Bazzi

Cinema: diventerà un film “Febbre” il libro del rozzanese Bazzi

La Cross productions ha acquisito i diritti cinematografici sull’opera rimasta a lungo in gara per il premio Strega…

Cultura
Buone notizie
Rozzano, la “Febbre” di Jonathan Bazzi in corsa per il premio Strega

Rozzano, la “Febbre” di Jonathan Bazzi in corsa per il premio Strega

L’autore di origini rozzanesi selezionato per la fase finale del più importante concorso letterario italiano

Cultura
Il caso del giorno
Jonathan Bazzi, il mondo visto da Rozzano

Jonathan Bazzi, il mondo visto da Rozzano

Crescere da "diverso" nella città alla periferia sud di Milano: è l’ispirazione di “Febbre”, opera prima dello scrittore che ha appena vinto il premio Bagutta. “Torno spesso, qui è rimasto quasi tutto come prima”