Seguici su Fb - Rss

Mercoledì, 02 Ottobre 2019 18:52
Amministrative Corsico 2020

Botta e risposta tra i capigruppo della Lega e i sindaci di Buccinasco, Cesano e Trezzano

Guerra di "lettere aperte" e leader locali a rischio cartellino giallo mentre si scalda la battaglia per le prossime amministrative a Corsico

Nellla foto i protagonisti della "battaglia" delle lettere aperte Nellla foto i protagonisti della "battaglia" delle lettere aperte

Chi di lettera aperta ferisce, di lettera aperta perisce? Si stanno agitando le acque della politica locale in previsione della battaglia che si scatenerà tra pochi mesi, tra il centrosinistra capeggiato dal Pd e il centrodestra a  trazione leghista, per la conquista o riconquista del comune di Corsico.

Il preludio

Ieri i sindaci di Trezzano, Cesano e Buccinasco avevano diffuso una lettera aperta con la quale più che un appello a “mantenere vivo il dialogo (naturalmente tra le forze di centrosinistra ndr) per il bene di tutti i cittadini e per la gestione di numerosi servizi fondamentali” del territorio, hanno messo sul banco degli imputati il centrodestra anima della giunta di Corsico caduta negli scorsi mesi.

Vade retro Errante

Nella loro lettera, i tre sindaci hanno sottolineato come non abbia giovato “il commissariamento del Comune di Corsico causato dalla caduta della coalizione di centro destra guidata dal sindaco Filippo Errante, perché di fatto è venuto a mancare un interlocutore politico e si è creato un vuoto tale da rendere difficoltose alcune scelte per il territorio”.

Il pretesto

Il pretesto è stato la  Fondazione Pontirolo che ha citato in giudizio Trezzano, Cesano e Corsico perché insolventi verso la casa di riposo di Assago per una cifra che sfiora i 200mila euro. “Noi sindaci Rino Pruiti, Simone Negri e Fabio Bottero - è il succo della velina - guardiamo con seria preoccupazione alle conseguenze dell’attuale frammentazione politica in vista delle prossime elezioni amministrative a Corsico. In nessun modo questa scadenza elettorale deve influire sul governo del Sud ovest Milano e in particolare sull’ordinata ed efficiente gestione della Fondazione Pontirolo”. Come dire che se a Corsico vincesse il centrosinistra problemi non ce ne sarebbero.

Interferenze

Ma come, tre sindaci interferiscono bellamente sulle elezioni in un altro comune, dimenticando il proprio ruolo istituzionale che dovrebbe impedire loro di fare campagna elettorale a favore di questo o quel partito, questa o quella coalizione, utilizzando documenti che riportano loghi e carta intestata dei comuni che amministrano.

Cartellino giallo

Se ci fosse una deontologia politica, i tre dovrebbero essere censurati dai loro stessi compagni. Diciamo che un cartellino giallo sarebbe auspicabile, in attesa di un cartellino rosso (Agcom se ci sei batti un colpo), se gli episodi dovessero ripetersi.

La risposta

Alla lettera aperta dei tre esponenti del centrosinistra, il centrodestra ha risposto con una propria missiva (aperta anche questa) firmata dai capigruppo della Lega nei consigli comunali di Buccinasco, Cesano e Trezzano, Manuel Imberti, Amos Pennati e Giorgio Ghilardi. “Altro che lettera aperta - hanno scritto - quella dei tre sindaci è un vero e proprio manifesto politico. Con la scusa di parlare di servizi, hanno lanciato un attacco nei confronti del centrodestra, un attacco ancora più grave se si pensa che hanno usato, senza farsi troppi scrupoli, i loghi istituzionali dei tre comuni”.

Bassa propaganda

Secondo i tre leghisti, si tratta di “un episodio gravissimo perché la stessa legge che i tre dovrebbero rispettare non consente a chi rappresenta le istituzioni di utilizzare l’immagine dei comuni per fare una bassa e discutibile propaganda politica”. “Si tratta - è la loro conclusione - del lancio della campagna elettorale nella città di Corsico, vero e unico obiettivo di una missiva farcita di falsità”. E siamo solo alle schermaglie prima della battaglia vera e propria.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Sponsorizzato da:

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Politica
L'appello
Il Presidente Mattarella invita all’unità, Trezzano risponde

Il Presidente Mattarella invita all’unità, Trezzano risponde

I gruppi di opposizione nel Consiglio comunale della città hanno diffuso un comunicato con il quale accolgono l’invito del Capo dello Stato

Politica
Notizie flash
Fratelli d’Italia mette radici anche a Vermezzo

Fratelli d’Italia mette radici anche a Vermezzo

Entrano in Fdi anche i consiglieri di maggioranza Matteo Colagrande e Giuseppe Bonati

Politica
Passaggio a Nord/Ovest
Trezzano, Russomanno torna a casa e la apre a Fratelli d'Italia

Trezzano, Russomanno torna a casa e la apre a Fratelli d'Italia

Il decano del Consiglio comunale ha ufficializzato il passaggio al partito di Giorgia Meloni alla presenza dei vertici del partito