Seguici su Fb - Rss

Sabato, 20 Luglio 2019 16:12
L'attentato

Brucia nella notte l’Erica bar, il ritrovo dei pregiudicati del Corsichese

I pompieri hanno ritrovato una tanica di benzina forse utilizzata dai piromani per appiccare l’incendio al locale

Nella foto, l'Erica bar dopo l'incendio che ne ha distrutto gli interni Nella foto, l'Erica bar dopo l'incendio che ne ha distrutto gli interni

Dopo i sigilli, l’incendio. È bruciato nella notte, l’Erica Bar di via Curiel, 2, a Corsico. Si tratta di un incendio doloso. I vigili del fuoco, intervenuti sul posto, infatti, hanno ritrovato una tanica con residui di benzina che, verosimilmente, i piromani avrebbero usato per appiccare le fiamme al locale.

Sigilli dei carabinieri

I sigilli si diceva. Il bar, infatti per ben due volte è stato raggiunto da provvedimenti emessi dall'allora prefetto di Milano che ne ha sospeso la licenza perché frequentato da personaggi legati alla criminalità locale, elementi che popolano il quartiere Lavagna e quelli limitrofi. Il titolare è Hu Limu, 45enne di origini cinesi residente in via Roma a Cesano Boscone, che risulta essere incensurato.

Chiuso per criminalità

Il primo provvedimento di chiusura era stato emesso dal questore di Milano, Marcello Cardona, su proposta del comando della locale stazione dei carabinieri di Corsico, nel gennaio del 2018. I militari, dopo una serie di indagini e attività di sorveglianza, avevano scoperto che il bar era diventato abituale luogo di incontro di personaggi della malavita che gravita attorno a Corsico e ai comuni limitrofi. Non si trattava solo di autori di furti e furtarelli. Secondo gli investigatori, tra gli avventori del bar ci sarebbero stati anche di soggetti “gravati da importanti pregiudizi penali”.

Omicidio Assange

La seconda chiusura è del giugno dello scorso anno. Le serrande rimasero abbassate per trenta giorni. È il locale pubblico dove una settimana prima era scoppiata una lite tra Assiane  Diallo, un senegalese di 54 anni uccisoqualche ora dopo da Fabrizio Butà. L'incendio di questa notte, probabilmente metterà la parola fine all'attività, qualunque essa fosse.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Sponsorizzato da

 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
Lotta alla droga
Nasconde un chilo di marijuana in camera da letto, 44enne finisce in manette

Nasconde un chilo di marijuana in camera da letto, 44enne finisce in manette

L’operazione condotta dai carabinieri di Cesano Boscone: hanno individuato l’uomo all’esterno del bar “Peach Pit” in via san Francesco d’Assisi

Cronaca
I controlli
Fugge all'alt e sperona l'auto della polizia locale: arrestato dopo l'inseguimento

Fugge all'alt e sperona l'auto della polizia locale: arrestato dopo l'inseguimento

Si tratta di un balordo, vecchia conoscenza delle forze dell’ordine, domiciliato a Rozzano, che non ha mai conseguito la patente di guida e  ha diversi precedenti penali

Cronaca
Lotta allo spaccio
Getta la cocaina dalla finestra, pusher italiano arrestato a Rozzano

Getta la cocaina dalla finestra, pusher italiano arrestato a Rozzano

Lo spacciatore ha tentato di disfarsi della droga che sul mercato locale ha un valore di oltre 15mila euro