Seguici su Fb - Rss

Giovedì, 18 Luglio 2019 16:42
La polemica

Trasloco del “Distretto sanitario” di via Marzabotto, l’Assessore alla sanità convoca i sindaci

A dieci giorni di distanza, quella che sembrava solo un’ipotesi comincia a prendere corpo, tanto che è sceso in campo anche il responsabile del Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera

Nella foto, un cartello indica la sede del distretto sanitario di via Marzabotto, al quartiere Lavagna di Corsico Nella foto, un cartello indica la sede del distretto sanitario di via Marzabotto, al quartiere Lavagna di Corsico

La denuncia era partita dal sindaco di Cesano, Simone Negri: “Vogliono trasferire gli uffici del distretto sanitario di via Marzabotto in una sede non idonea sull’altra sponda del Naviglio”. Un trasferimento inaccettabile aveva sottolineato il primo cittadino per i problemi sanitari e, soprattutto, sociali che potrebbe provocare.

Non solo un'ipotesi

A dieci giorni di distanza quella che sembrava solo un’ipotesi comincia a prendere corpo tanto che è sceso in campo anche l`assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera che sulla  vicenda relativa alla dislocazione dei servizi socio sanitari del Distretto di Corsico, con particolare riferimento alle strutture di via Marzabotto e via Dei Lavoratori, ha diffuso un comunicato che pocketnews.it riporta qui sotto.

PUBBLICITA'

Convocazione dei sindaci

"Faremo tutte le valutazioni del caso per questa realtà distrettuale – ha sottolineato Gallera nel documento - che eroga servizi importanti a un bacino popolato da oltre 100.000 persone. Per questo ho previsto per martedì prossimo un incontro con il direttore generale dell`Asst Rhodense e nei giorni successivi convocherò i sindaci del territorio”.

Le fragilità della zona

“La presenza in questa zona – continua il comunicato - di molte condizioni di fragilità impone una sensibilità particolare in relazione alla tipologia delle prestazioni erogate, che riguardano in prima istanza tematiche legate alla cronicità. Una revisione della dislocazione delle strutture distrettuali, oltre ad essere funzionale, dovrà tener conto della qualità dei servizi e della loro accessibilità".

Semplificare la vita

I nuovi assetti territoriali delle strutture socio sanitarie del Distretto di Corsico abbinano competenze che prima erano suddivise fra le aziende ospedaliere di Rho e di Legnano."La dislocazione dei servizi – ha concluso Gallera - dovrà semplificare la vita dei cittadini e garantire loro maggiori benefici". Se il trasloco dovesse avvenire, più che semplificata, la vita dei residenti diventerà più complicata.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

 

2 commenti

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
La scomparsa
E’ morto Manuel Frattini, il divo italiano del musical: era di Corsico

E’ morto Manuel Frattini, il divo italiano del musical: era di Corsico

L'artista, nato 54 anni fa, si trovava a Milano per fare quello che più amava nella vita: la spettacolo

Attualità
La polemica
Il Consiglio approva la mensa gratis, il Pd solleva una montagna di dubbi

Il Consiglio approva la mensa gratis, il Pd solleva una montagna di dubbi

Democratici e Lista Agogliati non partecipano alla votazione e diffondono un comunicato stampa con il quale ne sottolineano i motivi

Attualità
La denuncia
Riqualificazione di via Di Vittorio a Buccinasco, la protesta dei residenti

Riqualificazione di via Di Vittorio a Buccinasco, la protesta dei residenti

All’appello, lanciato da Caterina Romanello della lista Buccirinasco, hanno risposto una sessantina di residenti