Seguici su Fb - Rss

Martedì, 09 Luglio 2019 23:04
L'indagine

Rubavano i satellitari da auto di lusso, in manette tre moldavi di 20 anni In evidenza

Sono stati arrestati a Corsico e Buccinasco: sono accusati di essere gli autori di una serie di furti in concessionarie di super car

Nella foto, agenti della squadra mobile Nella foto, agenti della squadra mobile

Rubavano componenti elettronici da auto di grossa cilindrata. Una volta, due, tre e chissà quante altre volte. Poi hanno commesso un errore che li ha incastrati. Sono stati arrestati l’altro giorno a Corsico e Buccinasco tre moldavi accusati di essere gli autori di una serie di furti in concessionarie di auto di lusso avvenuti in Toscana, Umbria e Lombardia.

Un anno e mezzo di indagini

Si tratta di tre ventenni. Sulle loro tracce, sin dal marzo del 2018, si erano messi gli agenti della squadra mobile di Arezzo, città in cui i tre avevano rubato 19 navigatori satellitari. In un sol colpo. Grazie a indagini mirate, gli investigatori sono riusciti a individuarli e, dopo un anno e messo, ad arrestarli. È stata un’impronta digitale a tradirli, un’impronta lasciata su un’auto di lusso che avevano depredato. Da quella flebile traccia è partito l'iter investigativo che ha permesso con il tempo di scovarli.

La scia dei furti

"In pratica i tre rubavano dentro concessionarie Audi, Bmw e Mercedes durante la notte oppure su auto in sosta - ha spiegato ieri durante una conferenza stampa, Francesco Morselli, dirigente della squadra mobile di Arezzo. Oltre al furto nella sua città, ne avevano compiuti altri nelle province di Terni, Perugia, Milano e Massa Carrara. L’obiettivo erano sempre i navigatori satellitari.

Carte di credito

“Non è escluso però – ha sottolineato il funzionario -  che fossero interessati anche ai sofisticati chip contenuti nei navigatori da riutilizzare per clonare le carte di credito". I tre sono stati arrestati a Corsico e Buccinasco dagli uomini della Mobile di Arezzo in collaborazione con i colleghi di Milano. Furto aggravato è l'accusa di cui dovranno rispondere davanti ai giudici.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

sponsorizzato da:

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
Lotta alla microcriminalità
Spacciava droga agli arresti domiciliari, beccato dai carabinieri di Rozzano

Spacciava droga agli arresti domiciliari, beccato dai carabinieri di Rozzano

Il pusher aveva nascosto nel locale lavanderia, tra il bucato da lavare, una decina di grammi di cocaina

Cronaca
Violenza sulle donne
Colpisce la moglie a calci e pugni: rinchiuso nel carcere di San Vittore

Colpisce la moglie a calci e pugni: rinchiuso nel carcere di San Vittore

I carabinieri di Corsico sono arrivati in via II Giugno grazie a una segnalazione al 112. L’uomo non è nuovo a queste “imprese”

Cronaca
L'incidente
Via Gonin, auto contro bus: sei feriti (due sono bambini), una donna è grave

Via Gonin, auto contro bus: sei feriti (due sono bambini), una donna è grave

L'incidente è avvenuto all'incrocio tra via Pietro Giordani e via Gonin, al confine con Corsico, alle 8 di questa mattina