Seguici su Fb - Rss

Lunedì, 10 Giugno 2019 15:22
Il provvedimento

Non riesci a pagare l’affitto? Corsico stanzia 140mila euro di contributi

Si chiama morosità incolpevole e si potrà presentare la domanda fino ad esaurimento fondi e comunque non oltre il 31 dicembre 2019

Nella foto, uno striscine che inneggia alla morosità incolpevole Nella foto, uno striscine che inneggia alla morosità incolpevole

Il 3 giugno appena trascorso, il comune di Corsico ha aperto i termini per la presentazione delle domande per ottenere il contributo per morosità incolpevole. Si potrà presentarla fino a  esaurimento fondi e comunque non oltre il 31 dicembre 2019. A chi è riservato il provvedimento? A tutti coloro che non posso più pagare l’affitto di casa a causa della perdita del lavoro o della “consistente riduzione del reddito del nucleo familiare”

Il fondo

Le norme sulla morosità incolpevole sono state introdotte nell’ordinamento italiano nel 2013 grazie a una legge che ha istituito un apposito fondo cui i Comuni ad alta tensione abitativa possono attingere per l'erogazione di contributi proprio in favore di inquilini morosi incolpevoli.  

Quando c'è morosità incolpevole

Si verifica morosità incolpevole, in caso di perdita di lavoro per licenziamento,  di accordi aziendali o sindacali con consistente riduzione dell'orario di lavoro, di cassa integrazione ordinaria o straordinaria che limiti notevolmente la capacità reddituale di una persona o del suo nucleo familiare.  

Lo sfratto

Chiunque non sia in grado di pagare il canone di affitto perché si trova in una delle situazioni citate, pertanto, si trova in condizione di morosità incolpevole. Se gli è stato notificato lo sfratto con contestuale citazione per la convalida, invece di lasciare la propria casa, potrà richiedere l'intervento dello Stato attraverso il proprio comune di residenza (fino ad un massimo di 8.000 euro).

Chi può accedere

Possono richiedere i contributi, i titolari del contratto di locazione ad uso abitativo regolarmente registrato, cittadini italiani o europei o soggetti in possesso di regolare permesso di soggiorno, che risiedono in un alloggio oggetto di procedure di rilascio da almeno un anno e rispettano i parametri Ise/Isee previsti dal decreto.

Dove si richiede

Le domande devono essere inviate  all'Ufficio Protocollo in via Roma 18 - Corsico. I contributi saranno concessi in base all'ordine cronologico di protocollazione e fino ad esaurimento dei fondi che ammontano a 141.857,51euro. Per informazioni rivolgersi presso i Servizi sociali in via Dante 11 o telefonare al numero 02.44.80.649

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Sponsorizzata da:



 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
L'appuntamento
Rozzano: i consigli di Danilo Gallinari agli studenti dell’Humanitas

Rozzano: i consigli di Danilo Gallinari agli studenti dell’Humanitas

Si è parlato dell'importanza della salute delle mani nello sport insieme al campione di basket della Nazionale e della Nba

Attualità
Tra umanità e disumanità
Torna a camminare Ermes, il bastardino cui avevano tagliato una zampa

Torna a camminare Ermes, il bastardino cui avevano tagliato una zampa

Salvato da un'orribile fine, è stato adottato da una signora di Trezzano che si è rivolta al Centro ortopedico Orthocare solution che gli ha realizzato una protesi su misura

Attualità
Il convegno
Emergenza casa: tutti i numeri del contratto di locazione a canone concordato

Emergenza casa: tutti i numeri del contratto di locazione a canone concordato

I dati di una ricerca che riguarda i comuni del Sud ovest milanese ad alta emergenza abitativa: Buccinasco, Cesano Boscone, Corsico, Rozzano e Trezzano