Seguici su Fb - Rss

Venerdì, 05 Aprile 2019 17:28
Colpo di scena

Dimissioni di Errante, Forza Italia azzera la sezione di Corsico

Pietro Tatarella è stato nominato commissario politico dal direttivo provinciale del partito: sostituirà Roberto Mei

Nella foto, Errante circondato dai suoi assessori e, nel riquadro Roberto Mei Nella foto, Errante circondato dai suoi assessori e, nel riquadro Roberto Mei

Le conseguenze non si sono fatte attendere. Dopo aver provocato le dimissioni del sindaco di Corsico Errante (leggi qui), con un secco comunicato di poche righe, il direttivo provinciale di Forza Italia ha commissariato la sezione locale degli azzurri, il cui coordinatore è (era) Roberto Mei. Il commissario è Pietro Tatarella.

Il comunicato

Ecco il testo del comunicato: “ In  seguito alla riunione del  Consiglio comunale di Corsico,  tenutasi ieri sera e, in seguito agli atteggiamenti di alcuni consiglieri di Forza Italia , che hanno determinato le dimissioni del Sindaco Filippo Errante, la Segreteria provinciale di Forza Italia, a nome del coordinatore provinciale, l’onorevole Graziano Musella, ha commissariato la sezione locale di Corsico, nominando commissario Pietro Tatarella, già membro della Segreteria Regionale.  Graziano Musella, inoltre ha espresso la propria solidarietà al sindaco Filippo Errante e alla giunta”.

Colpito il più debole

pocketnews.it ha chiesto a Roberto Mei, una sua dichiarazione su questo nuovo colpo di scena nella politica corsichese. “Avrei tante cose da dire, ma per il momento preferisco tacere. Certamente hanno puntato il mirino sull’unica persona che potevano colpire. Sui consiglieri,  essendo stati eletti, non hanno alcun potere e quindi non li hanno citati. Non hanno avuto il coraggio di espellere anche loro dal partito. Sperano di recuperarli?”

Questione di metodo

Poi Mei ha proseguito: “Certo se questo è il clima… invece di tentare di calmare le acque per trovare la quadra e tentare nei 20 giorni che mancano all’effettiva entrata in vigore delle dimissioni di trovare la una soluzione… non è certamente il metodo giusto”.

Questione di dignità

“Abbiamo - ha concluso - tentato di difendere la dignità del gruppo consigliare e di tutti i rappresentanti di Forza Italia, anche in giunta, e questo è il risultato: far quadrare un cerchio  è impossibile. Comunque, sbollita la rabbia per un provvedimento che ritengo ingiusto, mi riservo di raccontare l’esperienza di questa alleanza, sin da quando tutti erano alla ricerca disperata di un candidato sindaco…”

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Politica
L'appello
Il Presidente Mattarella invita all’unità, Trezzano risponde

Il Presidente Mattarella invita all’unità, Trezzano risponde

I gruppi di opposizione nel Consiglio comunale della città hanno diffuso un comunicato con il quale accolgono l’invito del Capo dello Stato

Politica
Notizie flash
Fratelli d’Italia mette radici anche a Vermezzo

Fratelli d’Italia mette radici anche a Vermezzo

Entrano in Fdi anche i consiglieri di maggioranza Matteo Colagrande e Giuseppe Bonati

Politica
Passaggio a Nord/Ovest
Trezzano, Russomanno torna a casa e la apre a Fratelli d'Italia

Trezzano, Russomanno torna a casa e la apre a Fratelli d'Italia

Il decano del Consiglio comunale ha ufficializzato il passaggio al partito di Giorgia Meloni alla presenza dei vertici del partito