Seguici su Fb - Rss

Martedì, 12 Marzo 2019 12:03
La rivendicazione

Mense, lo sciopero del personale serve in tavola un “menu d’emergenza” In evidenza

I dipendenti della società che gestisce il servizio di produzione e distribuzione dei pasti a Corsico incrociano le braccia

Ai bambini e agli student delle mense corsichesi, oggi sarà distribuito un “menu d’emergenza” Ai bambini e agli student delle mense corsichesi, oggi sarà distribuito un “menu d’emergenza”

Giornata difficile per le mense corsichesi per lo sciopero dei trenta lavoratori e lavoratrici della società Vivenda. L’astensione dal lavoro ha provocato inevitabili disagi tra tutti coloro che usufruiscono del servizio. I motivi della protesta sono sintetizzati in un volantino che le organizzazioni sindacali hanno distribuito in mattinata.

Accordi disattesi

Di cosa si tratta? Secondo i rappresentanti dei lavoraori, la Vivendi spa, azienda da pochi mesi subentrata alla vecchia società che per anni ha gestito la mensa, non avrebbe rispettato i patti sottoscritti al momento del suo ingresso nel nuovo incarico.

Riduzione d'orario

In particolare la Vivendi non avrebbe assunto tutti i lavoratori in organico con la precedente gestione. Non solo. Chi è stato assunto avrebbe subito una riduzione dell’orario di lavoro (alcuni al di sotto del minimo contrattuale) con conseguente riduzione dello stipendio. Il taglio delle ore sarebbe del 15% complessivo e avrebbe provocato un peggioramento generale del servizio. 

Protesta in Comune

Questa mattina, i lavoratori hanno manifestato sotto il commune, chiedendo un incontro con il sindaco Filippo Errante. Una delegazione è stata ricevuta dal primo cittadino. Sull’incontro non è stata ancora diffusa alcuna nota. Di certo c’è che la Vivenda deve rispettare tuto quello che è previsto nel capitolato d’appalto, nei confronti degli utenti e anche dei dipendenti, con i quali ci sarebbero stati degli incontri per definire le modalità di lavoro.

Menù d'emergenza

Intanto oggi, ai bambini e agli student delle mense sarà distribuito un “menu d’emergenza” per le scuole dell’infanzia, le primarie e le secondarie di primo grado, il menu prevede: insalata di riso, prosciutto cotto, insalata verde, panino, acqua e frutta.  

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by:

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
La novità
Renault inaugura il 2020 lanciando il Nuovo Captur, Suv compatto di seconda generazione

Renault inaugura il 2020 lanciando il Nuovo Captur, Suv compatto di seconda generazione

Test drive a Buccinasco e San Giuliano Milanese, da Pechini, per toccare con mano lo stile inconfondibile, la tecnologia innovativa e le personalizzazioni che rendono unico ogni viaggio

Attualità
La rinuncia
Cesano, lo smog spegne il tradizionale falò di Sant’ Antonio Abate

Cesano, lo smog spegne il tradizionale falò di Sant’ Antonio Abate

Molto amato dai residenti, richiama numerosi partecipanti con esibizioni di  musica tradizionale, e la benedizione degli animali e del pane

Attualità
Le iscrizioni
Istituto “Gobetti”, pienone all'Open day della Scuola Primaria

Istituto “Gobetti”, pienone all'Open day della Scuola Primaria

Riservato ai bambini di 5 anni, si è tenuto nei giorni scorsi nei due plessi di Papa Giovanni XXIII (via Manzoni) e “Mauro Brutto” (via Malibran). Il termine delle iscrizioni scadrà il 31 gennaio prossimo