Seguici su Fb - Rss

Domenica, 01 Gennaio 2017 12:43
Nomine in Comune

Arriva il nuovo vicesindaco ed è già polemica In evidenza

Silvia Scurati è stata scelta dalla segreteria provinciale della Lega nord per sostituire la dimissionaria Flavia Perrotta

Silvia Scurati (la signora con i capelli rossi) in una foto con Umberto Bossi, presidente federale della Lega nord Silvia Scurati (la signora con i capelli rossi) in una foto con Umberto Bossi, presidente federale della Lega nord

Oggi, lunedì 2 gennaio è la data prevista per la firma del decreto di nomina e già sul suo nome scoppiano polemiche politiche e non. Lei si chiama Silvia Scurati ed è stata scelta dalla Lega Nord per sostituire Flavia Perrotta che un paio di mesi fa, nel bel mezzo delle polemiche sul Festival dello stocco, ha dato le dimissioni dalla carica di vice del sindaco Errante.

Non è di Corsico

La prima polemica sulla Scurati, che avrà le deleghe a Bilancio, Personale e Commercio è che non è di Corsico ma di Bareggio, dove è capogruppo del Carroccio, carica cui non intende rinunciare. Ci si chiede: perché la Lega ha deciso di ‘pescare’ il nuovo vice sindaco in un comune dell’hinterland milanese e non invece a Corsico? Non c’era tra gli esponenti politici locali del partito di Salvini nessuno che potesse assolvere al meglio l’incarico? E poi: se non conosce la città che è chiamata ad amministrare, se non ne comprende le sensibilità, come potrà svolgere il suo lavoro?

Gioco d’azzardo

La seconda polemica è più sottile. L’ha lanciata un periodico dell’Alto milanese che ha rimproverato alla Scurati, paladina della battaglia contro le slot machine e il gioco d’azzardo, di non aver mai preso, nel periodo in cui ha ricoperto a Bareggio ruoli istituzionali, decisioni forti, né aver speso parole forti, nei confronti dei Musitano, famiglia mafiosa che opera in quel territorio proprio nel gioco d’azzardo.
La sua nomina, ancor prima che sia formalizzata, è diventata quindi una questione mediatica. Che, secondo Errante e la sua squadra di governo ha un unico obiettivo: “denigrare l’immagine di Corsico, dei suoi cittadini e degli amministratori locali che hanno fatto della lotta alla criminalità organizzata un principio cardine dell’azione politica”.

Con occhi diversi

“Silvia Scurati – ha sottolineato il sindaco in un comunicato stampa – è una persona competente e considero un aspetto molto positivo il fatto che non provenga dal corsichese, perché potrà vedere con occhi diversi il territorio e aiutarmi a monitorare costantemente quanto accade in città, anche situazioni non strettamente correlate a quanto promosso direttamente dall’Amministrazione comunale. Naturalmente gli attacchi denigratori che si leggono in rete non ci fermeranno nella nostra determinazione a contrastare con ogni mezzo qualsiasi tentativo di infiltrazione della criminalità organizzata, che si chiami ‘ndrangheta, mafia, sacra corona unita”.

Il tavolo sicurezza e legalità

E a questo proposito, a gennaio si svolgerà un nuovo incontro del Tavolo sicurezza e legalità, che vede la partecipazione anche di agenzie regionali (sui temi sanitari, del lavoro e dell'ambiente) e dei comandi delle polizie locali di una ventina di Comuni del sud Milano proprio per rafforzare la rete, la formazione e lo scambio di notizie da rigirare poi alle forze dell'ordine.

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Politica
La protesta
Lettera aperta al sindaco Bottero: l’informazione è il sale della democrazia

Lettera aperta al sindaco Bottero: l’informazione è il sale della democrazia

Al centro della discussione ancora la commissione urbanistica sul Pgt (piano regolatore) abbandonata da tutti i rappresentanti dell’opposizione

Politica
La polemica
Nuovo Pgt (piano regolatore) di Trezzano, l’opposizione abbandona la commissione urbanistica

Nuovo Pgt (piano regolatore) di Trezzano, l’opposizione abbandona la commissione urbanistica

Lo scontro dopo la bocciatura della richiesta di rinvio per avere la possibilità di leggere le centinaia di pagine di relazione tecnica fornita dagli uffici comunali solo pochi giorni prima della riunione on line

Politica
La polemica
Trezzano, sul campo Fabbri l’ombra del conflitto d’interessi

Trezzano, sul campo Fabbri l’ombra del conflitto d’interessi

Il voto favorevole di un consigliere comunale alla spesa di 350mila euro per rifare le torri di illuminazione della stadio di Trezzano potrebbe inficiare la delibera