Seguici su Fb - Rss

Giovedì, 08 Novembre 2018 11:05
Studiare nel Sud ovest

Omnicomprensivo di Corsico, ovvero quando la scuola conferma l’eccellenza In evidenza

Gli istituti Falcone Righi e Vico anche quest’anno sono ai vertici della classifica dei migliori istituti della Lombardia compilata dalla Fondazione Agnelli

I ricercatori hanno analizzato i dati di 1 milione e 260 mila diplomati italiani I ricercatori hanno analizzato i dati di 1 milione e 260 mila diplomati italiani

Le scuole italiane d'eccellenza, quelle che preparano meglio agli studi universitari o al lavoro dopo il diploma. Tra le migliori della Lombardia figurano il Falcone Righi con il Liceo Tecnico economico (4° posto) e il Liceo Scientifico delle scienze applicate (14° posto), e il Vico con il Liceo in Scienze umane (7° posto) e il Liceo Scienze umane a indirizzo economico  (13° posto).

Eduscopio

Lo conferma la classifica di Eduscopio, il portale della Fondazione Agnelli che dal 2014 si propone di aiutare gli studenti nella scelta del percorso di studi dopo la terza media. Un vero e proprio riferimento per le famiglie e per le stesse scuole, perché basato su dati oggettivi e affidabili. Rispetto al 2017, il Liceo Tecnico economico del Righi Falcone passa dal settimo al quarto posto, quello di scienze umane del Vico dall’8° al 7°.

Parametri specifici

L’indagine di Eduscopio si basa su parametri specifici: come gli studenti che vengono 'mandati' all'università, il numero di esami superati e la media voti ottenuta al primo anno da immatricolati, la percentuale dei diplomati 'occupati' nonché la coerenza tra studi fatti e lavoro svolto. È diventata un punto di riferimento per migliaia di famiglie e di studenti.

7mila scuole

I ricercatori Gianfranco De Simone e Martino Bernardi hanno analizzato i dati di 1 milione e 260 mila diplomati italiani, in tre successivi anni scolastici, e circa 7 mila scuole. Tra le novità di quest'anno, la più rilevante è la percentuale di diplomati in regola, ovvero l'indicatore per ogni scuola di quanti studenti iscritti al primo anno hanno raggiunto senza bocciatura il diploma 5 anni dopo.

Istituti inclusivi

Se la percentuale è alta, la scuola è inclusiva e si impegna a portare avanti il maggior numero di studenti; se è basso, la scuola è molta selettiva e gli studenti sono incappati in bocciature o hanno abbandonato l'istituto.  A questo riguardo, l'analisi rivela, al contrario di quello che si potrebbe immaginare a livello intuitivo, che "in media gli studenti che provengono dalle scuole più inclusive - spiega Andrea Gavosto, direttore della Fondazione Agnelli- sono quelli che ottengono i risultati migliori".

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by:


 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
Servizi anti disagio
Quartiere Lavagna: in arrivo 250mila euro destinati al sociale

Quartiere Lavagna: in arrivo 250mila euro destinati al sociale

Un progetto presentato dal Comune è stato finanziato dalla Regione. I fondi saranno investiti in iniziative dedicate alle famiglie più in difficoltà

Attualità
Nuovo progetto
Truffe agli anziani, parte la tutela a domicilio

Truffe agli anziani, parte la tutela a domicilio

Un agente della polizia locale di Cesano si recherà a casa dei residenti con più di 75 anni per metterli in guardia dai più frequenti tentativi messi in atto da malviventi senza scrupoli

Attualità
Occupazione
Alternanza scuola-lavoro, 1500 giovani assunti dalla Nestlè

Alternanza scuola-lavoro, 1500 giovani assunti dalla Nestlè

I dati dell'azienda di Assago resi pubblici durante l’apertura della prima giornata della Settimana europea della formazione professionale promossa dall'Ue