Seguici su Fb - Rss

Mercoledì, 19 Settembre 2018 09:12
L'indagine

Legambiente boccia Corsico sulla mobilità scolastica In evidenza

Secondo i dati raccolti, l'avvio dell'anno ha prodotto un aumento del traffico nelle strade di accesso che supera il 100%: il numero di automobili è raddoppiato davanti alle scuole di via Verdi e via Galilei

Con l'apertura dell'anno scolastico le automobili che transitano davanti agli istituti sono raddoppiate Con l'apertura dell'anno scolastico le automobili che transitano davanti agli istituti sono raddoppiate

Per ora è una bocciatura, che potrebbe essere recuperata se si adottassero soluzioni idonee in tema di mobilità e trasporti pubblici. L’indagine di Legambiente effettuata nelle strade di accesso agli edifici scolastici di Corsico (e di altre città della Lombardia) in due settimane diverse, una prima e una dopo l'avvio della nuova stagione educativa, ha evidenziato che non ci siamo, che il traffico è aumentato anche del 100% e che senza correttivi appare difficile modificare la situazione. Con tutto ciò che questo significa.

Fermi al secolo scorso

"La prima scuola di mobilità è la scuola stessa: si parla tanto di sostenibilità eppure davanti agli istituti scolastici di molte citta lombarde sembra di essere fermi al secolo scorso". È il commento di Legambiente di fronte alle evidenze del monitoraggio che l'associazione ambientalista ha effettuato nei dintorni degli edifici scolastici in due settimane diverse, una prima e una dopo l’apertura dei cancelli. Il conteggio del numero di mezzi di trasporto è stato ripetuto nello stesso giorno della settimana e nello stesso range di orario, da quindici minuti prima fino a quindici minuti dopo l'ora ufficiale di ingresso degli studenti.

Oltre il 100%

Stando ai dati raccolti, l'avvio dell'anno scolastico ha prodotto un aumento del traffico nelle strade di accesso che arriva anche a superare il 100%. I plessi monitorati si trovano a Milano, Pavia, Varese, Brescia, Desio e, appunto, a Corsico e sono stati presi come esempio di ciò che normalmente si verifica negli orari di entrata e molto spesso anche di uscita.

Automobili raddoppiate

A Corsico e a Brescia, i numeri peggiori del rilevamento. Nella prima città il numero di automobili raddoppia davanti a via Verdi e via Galilei, a Brescia, in via Trieste, davanti all'istituto Arici, il traffico motorizzato è addirittura quadruplicato. A Varese, l'incremento è di circa il 50%. Gli ultimi dati di Ecosistema Scuola (2016) fotografano come solo il 9% delle scuole lombarde sia raggiunto da un servizio Pedibus e appena l'1,5% rientri in zone a traffico limitato. Probabilmente è ora di pensarci.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by:

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
L'esercitazione
La Protezione Civile si dà all’ “Oktober Test”

La Protezione Civile si dà all’ “Oktober Test”

Una tre giorni di esercitazioni (da oggi al 21 ottobre) riservata ai 300 volontari raccolti nel campo base di Assago

Attualità
Il caso del giorno
Sentenza Largo Risorgimento, lettera aperta al sindaco di Giorgio Villani

Sentenza Largo Risorgimento, lettera aperta al sindaco di Giorgio Villani

A proposito delle affermazioni di Fabio Bottero apparse su  “pocketnews.it” e il quotidiano “Il Giorno” in merito alla sentenza della Corte di Appello (leggi qui) che ha condannato il comune di Trezzano al pagamento dei danni a 52 condomini che abitano nell'area Risorgimento/Indipendenza

Attualità
L'opportunità
Bricoman, 80 posti di lavoro a portata di mano

Bricoman, 80 posti di lavoro a portata di mano

In vista della prossima apertura del negozio di Pero, l’azienda cerca un’ottantina di giovani da impiegare come venditori, addetti alla logistica, hostess di cassa e accoglienza. L’inaugurazione è prevista per la primavera del 2019, ma le assunzioni partiranno da dicembre 2018.