Seguici su Fb - Rss

Martedì, 11 Settembre 2018 09:01
Primo giorno di scuola

Omnicomprensivo, al Falcone Righi inizia un anno all’insegna delle novità In evidenza

Riaprono le classi chiuse a causa delle infiltrazioni di acqua piovana ed entro Natale saranno effettuati anche i lavori sull’ultima parte di copertura dell’istituto ancora interdetto agli studenti

Il nuovo anno scolastico vedrà anche il potenziamento delle iniziative legate all'Alternanza Scuola Lavoro Il nuovo anno scolastico vedrà anche il potenziamento delle iniziative legate all'Alternanza Scuola Lavoro

Riceviamo e pubblichiamo:

È iniziato lunedì 10 settembre 2018, il nuovo anno scolastico dell’IIS Falcone-Righi di Corsico. Un anno scolastico che comincia all’insegna delle novità, rivolte sia ai nuovi studenti che iniziano il loro percorso di istruzione nella scuola secondaria, sia a coloro che da alcuni anni fanno parte delle classi presenti nei tre indirizzi storici: economico, tecnologico e liceo delle scienze applicate.

Aule riaperte

Prima novità fra tutte è la riapertura dei locali per le classi poste nella zona del liceo delle scienze applicate e dei grafici, grazie ai lavori effettuati e certificati da Città Metropolitana, con la promessa che nel corso dell’anno solare 2018 saranno effettuati anche i lavori sull’ultima parte di copertura dell’istituto rimasta ancora interdetta all’uso. Se tutto poi andrà bene, si procederà con altri lavori relativi alla sicurezza dell’istituto, in particolare, l’adeguamento alle norme di sicurezza dei luoghi pubblici dell’ingresso principale.

Accoglienza

Le attività di accoglienza e inclusione caratterizzeranno la prima settimana del nuovo anno scolastico e vedranno gli studenti delle classi prime impegnati in percorsi specifici che si affiancheranno alla normale proposta didattica: dalle attività “rompighiaccio” alle quali parteciperanno secondo un preciso calendario, a quelle incentrate sul concetto di “rispetto”: rispetto della diversità, rispetto delle regole e rispetto degli altri.

Fotografia di classe

I diversi momenti nei quali gli studenti saranno coinvolti forniranno l’occasione per creare un primo momento di dialogo e conoscenza e, allo stesso tempo, offriranno agli insegnanti una fotografia del gruppo classe. Sarà così possibile per gli studenti prendere contatto in modo concreto con obblighi e doveri, attraverso la lettura del patto di corresponsabilità e del regolamento di istituto.

Patto scuola famiglia

La dirigente scolastica, prof.ssa Maria Vittoria Amantea, nel suo saluto alle classi prime e terze ha ribadito con forza l’importanza del patto scuola-famiglia e della condivisione di un progetto educativo basato sul rispetto delle regole e sull’accoglienza dell’altro, anche se “diverso” da noi. Quest'anno sarà dunque attivato un progetto educativo incentrato sui sentimenti e sulla bellezza, specificando l’importanza del ruolo genitoriale nei percorsi educativi, che tenga lontano i ragazzi da ogni tipo di devianza (bullismo e cyberbullismo).

Civile convivenza

Nella conduzione di questo impegno diviene indispensabile una serena e civile convivenza, basata sul confronto e sulla partecipazione attiva dei genitori ai momenti significativi della vita scolastica. Gli anni che i ragazzi passano nell’istituto superiore sono infatti quelli decisivi per la loro formazione; da qui usciranno i futuri cittadini e le future cittadine, pertanto la responsabilità che abbiamo (come genitori e come docenti) è riuscire a fare in modo che i giovani possano costruire un futuro migliore.

La settimana della cortesia…

Le attività di sensibilizzazione sulle classi prime, troverà poi un momento comune in una “settimana della cortesia”, nella quale saranno coinvolte tutte le altre classi e il personale della scuola nella sua completezza.

… e quella dell’accoglienza

Nella settimana dell’accoglienza che accompagnerà gli studenti fin dai prossimi giorni, una particolare importanza verrà data al rispetto della diversità e degli altri: un percorso inteso alla sensibilizzazione e informazione sul tema dell’istigazione all’odio on line e dei rischi che esso rappresenta. La comunicazione non ostile è infatti un tema sul quale è sempre più necessario dibattere per ridurre, arginare e combattere i linguaggi negativi che si propagano facilmente in Rete.

Scuola e lavoro

Il nuovo anno scolastico vedrà anche il potenziamento delle iniziative legate all'Alternanza Scuola Lavoro, con la formazione di diversi progetti di impresa formativa simulata, che coinvolgeranno non solo aziende del territorio corsichese, ma anche diversi enti nella gestione di aspetti logistici direttamente nell’area del Centro Scolastico Omnicomprensivo di Corsico. Un esempio per tutti, sarà la gestione del verde, che vedrà impegnati in progetto di AS/L anche i nostri studenti.
 
prof. Giorgio Ginelli,  Resp. Ufficio Rapporto con il territorio e comunicazione

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
Lo studio
Humanitas: scoperto il meccanismo che “risveglia” le difese immunitarie contro il cancro

Humanitas: scoperto il meccanismo che “risveglia” le difese immunitarie contro il cancro

A Rozzano compiuto un primo importante passo per generare in laboratorio cellule 'armate' in grado di migliorare la risposta ai tumori

Attualità
L'ordinanza confermata
Cesano, chiusura dei locali pubblici: il Tar dà ragione al Comune

Cesano, chiusura dei locali pubblici: il Tar dà ragione al Comune

I giudici amministrativi confermano il provvedimento adottato lo scorso luglio e respingono la richiesta di sospensiva  

Attualità
Fine di una storia
Ultime ore di vita dell'IperDì di Trezzano, tra chiusura e speranze dei lavoratori

Ultime ore di vita dell'IperDì di Trezzano, tra chiusura e speranze dei lavoratori

Nel supermercato di via Colombo non c'è più niente da vendere. Trentanove dipendenti in bilico e le voci del passaggio a un gruppo concorrente