Seguici su Fb - Rss

Venerdì, 20 Luglio 2018 15:38
Presi con le mani nel sacco

Via Copernico: in due rapinano un ragazzino, bloccati dai carabinieri

Così due giovanissimi incensurati si sono messi nei guai e sono finiti agli arresti domiciliari in attesa del processo che deciderà del loro futuro

I due aggressori hanno utilizzato un coltello per rapinare il minorenne I due aggressori hanno utilizzato un coltello per rapinare il minorenne

Uno ha appena diciannove anni, l’altra ne ha compiuti solo diciotto. Hanno fatto coppia per rapinare un quindicenne del suo portafogli. Così due giovanissimi incensurati si sono messi nei guai e sono finiti agli arresti domiciliari in attesa del processo che deciderà del loro futuro.

L'aggressione

È accaduto questa notte, in via Copernico a Corsico. Lui è di origini marocchine, residente a Sesto san Giovanni, lei è un’italiana residente a Bergamo. La loro vittima è un minorenne di Corsico, originario dello Sri Lanka. I due aspiranti malviventi, hanno fermato il minorenne e, minacciandolo con un coltellino, si sono fatti consegnare il suo portafogli. Peccato (per loro) che una pattuglia di carabinieri è intervenuta sul posto in pochi minuti, li ha bloccati. Gli investigatori, dopo averli sottoposti agli arresti domiciliari, sta verificando alcuni episodi accaduti in passato secondo le stesse modalità.

Ingresso illegale

Nel pomeriggio, i carabinieri hanno fermato un altro marocchino di 30 anni, e lo hanno accusato di ricettazione. I militari lo hanno sorpreso mentre si aggirava in via Dei Navigli, sempre a Corsico, su una Renault Megane risultata rubata lo scorso 17 luglio in provincia di Brescia. L'uomo, sprovvisto di permesso di soggiorno è stato anche denunciato per ingresso illegale in Italia: dopo gli accertamenti è stato rinchiuso in una cella di San Vittore.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by:

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
Lotta alla criminalità organizzata
‘Ndrangheta a Trezzano: sequestrati quattro appartamenti all’immobiliarista delle cosche

‘Ndrangheta a Trezzano: sequestrati quattro appartamenti all’immobiliarista delle cosche

Oltre alle proprietà immobiliari, a Orlando Demasi sono stati bloccati anche 2 conti correnti,2 polizze assicurative vita oltre a 60.000 euro in contanti ritrovati all'interno di una cassetta di sicurezza

Cronaca
Controllo del territorio
Buccinasco, polizia locale scopre 3,5 tonnellate di alluminio rubato 

Buccinasco, polizia locale scopre 3,5 tonnellate di alluminio rubato 

Erano nascoste in un furgone parcheggiato in via Salieri davanti al numero 25

Cronaca
Lotta alla criminalità organizzata
A Buccinasco, la mafia si occupava di ristorazione

A Buccinasco, la mafia si occupava di ristorazione

Si chiama Ristofar la società confiscata dalla Guardia di Finanza al clan dei Mazzei. Ha la sede in viale Lazio, 25, e risulta essere sottoposta a procedura di fallimento