Seguici su Fb - Rss

Giovedì, 21 Giugno 2018 16:58
Sliding doors

Nuovo scossone in Forza Italia, Caffi abbandona il gruppo consiliare

Mentre il partito è lacerato, Musella avrebbe “premiato” il coordinatore cittadino Mei con la nomina a consigliere delegato della municipalizzata che si occupa della farmacia comunale di Assago

Nella foto, Paolo Caffi, consigliere comunale, che lunedì ha protocollato la sua decisione di abbandonare il gruppo consigliare di FI e di iscriversi al gruppo misto. Nella foto, Paolo Caffi, consigliere comunale, che lunedì ha protocollato la sua decisione di abbandonare il gruppo consigliare di FI e di iscriversi al gruppo misto.

Gente che va, gente che viene. Dalle parti di Forza Italia, a Corsico, sono più quelli che vanno di quelli che vengono. L’ultimo a salutare la compagnia è Paolo Caffi, consigliere comunale, che lunedì ha protocollato la sua decisione di abbandonare il gruppo consigliare e di iscriversi al gruppo misto.

Pensare con la propria testa

Il rimescolamento delle carte potrebbe ben presto riguardare altri due consiglieri insoddisfatti della gestione del partito e di alcune scelte della maggioranza.  Caffi ha spiegato a pocketnews.it le ragioni del suo addio. “Dopo tre o quattro anni di attività politica sempre ligio alle direttive, voglio stare da solo e ragionare con la mia testa”. Con il tono di voce amareggiato, non ha poi smentito che questo sia il preludio all’abbandono da parte sua dell’attività politica: “Se il futuro è questo, è meglio starsene tranquilli”.

Tre anime tre

La situazione in Forza Italia è sotto gli occhi di tutti. Il gruppo consiliare è diviso in tre tronconi: uno fa capo a Fioravante Cetrangolo (composto dalla sola nipote Catherine Albanese), uno a Michele Valastro (di cui Caffi era considerato un fedelissimo), uno a Giacomo di Capua (Giuseppina Amoroso e Patrizia Rispo). In poche parole si avanza in ordine sparso.

Una sola Forza Italia?

Su tutti troneggia Roberto Mei che, nonostante gli attacchi sulla gestione personalistica del partito, riesce a svicolare più e meglio di un’anguilla. Anzi, il coordinatore locale azzurro sembra sia riuscito a far abortire sul nascere l’idea di fondare un nuovo circolo di Forza Italia da parte di alcuni dissidenti, ricevendo il plauso di Graziano Musella, sindaco di Assago, neo parlamentare, che avrebbe ribadito “la piena fiducia nell’attuale dirigenza” e confermato che "Forza Italia, a Corsico, è una sola e che sosterrà la maggioranza sino alla fine della legislatura”.  

Curriculum targato d'azzurro

Lo stesso Musella avrebbe “premiato” Mei con la nomina a consigliere delegato della municipalizzata che si occupa della farmacia comunale di Assago. “Ho partecipato a un regolare bando di gara” assicura Mei, tentando di allontanare da sé i dubbi che la nomina sia un premio politico. “Ho inviato il mio curriculum e mi hanno assegnato l’incarico”, ha detto a pocketnews.it, dimenticando che ad Assago non si muove foglia che Musella non voglia. Come accade in ogni ambito in cui è coinvolta la politica e la necessità di ottenere consensi da parte di ogni leader locale o nazionale.

Passata la festa, gabbato lo santo

E i leader di Forza Italia che regnano incontrastati in zona sono appunto Musella e l’assessore alla Sanità della regione Lombardia, Gallera. Sembra che quest’ultimo, dopo aver messo voce nella nomina degli assessori Basile e Lucentini, nel rimpasto post stocco, si stia defilando e non si faccia più trovare da coloro, e sono molti, che all’ultima tornata elettorale hanno contribuito alla sua elezione.  Una volta si diceva: “Passata la festa, gabbato lo santo”. Così facevano i vecchi democristiani, tra gente che andava e gente che veniva.  

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by:

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Politica
La polemica
Bilancio Rozzano, la Lega minaccia il ricorso alla Corte dei Conti

Bilancio Rozzano, la Lega minaccia il ricorso alla Corte dei Conti

Secondo Cristina Perazzolo, il documento approvato manca dei dati di Area sud e di Fondazione Ruth, due partecipate che non godono di ottima salute

Politica
Editoriale
Nel Far west della politica si spara sul giornalista

Nel Far west della politica si spara sul giornalista

Fanno fuoco da destra e da sinistra, dal centro, da sopra e da sotto. Un vero tiro al bersaglio su pocketnews.it e sul suo direttore

Politica
Il caso del giorno
Manca il numero legale, salta la commissione su Farmacia e Pontirolo

Manca il numero legale, salta la commissione su Farmacia e Pontirolo

Consiglieri di maggioranza e di minoranza lasciano l’aula consiliare mentre si discute del recupero di importanti cifre per sanare i bilanci di municipalizzata e partecipata: la seduta è stata sospesa