Seguici su Fb - Rss

Martedì, 12 Giugno 2018 14:51
Lotta alla microcriminalità

Vende cocaina mentre va in scooter, arrestato a Corsico

Bloccato dai militari e identificato, gli è stata perquisita la casa in cui abita, in via Volta nella periferia nord della città al confine con Cesano Boscone

L’uomo che a bordo del suo scooter stava cedendo a un cliente occasionale una dose di cocaina. L’uomo che a bordo del suo scooter stava cedendo a un cliente occasionale una dose di cocaina.

Girava a bordo di uno scooter e vendeva dosi di cocaina ai suoi clienti. Individuato dai carabinieri, un ventenne italiano, è finito agli arresti domiciliare, in attesa del processo.La sua cattura, in flagranza di reato, è avvenuta questa mattina. Il nucleo operativo radiomobile dei carabinieri era impegnato in un servizio di controllo del territorio quando ha notato l’uomo che a bordo del suo scooter stava cedendo a un cliente occasionale una dose di cocaina.

Cinque dosi di coca

Bloccato dai militari e identificato, gli è stata perquisita la casa in cui abita, in via Volta a Corsico. Qui, gli investigatori hanno trovato cinque dosi di cocaina e più di mille e duecento euro, ritenuti di provenienza illecita. Oltre la droga e i soldi, i carabinieri gli hanno sequestrato anche lo scooter e lo hanno sottoposto agli arresti domiciliari.

seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by:

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
Lotta alla criminalità organizzata
‘Ndrangheta a Trezzano: sequestrati quattro appartamenti all’immobiliarista delle cosche

‘Ndrangheta a Trezzano: sequestrati quattro appartamenti all’immobiliarista delle cosche

Oltre alle proprietà immobiliari, a Orlando Demasi sono stati bloccati anche 2 conti correnti,2 polizze assicurative vita oltre a 60.000 euro in contanti ritrovati all'interno di una cassetta di sicurezza

Cronaca
Controllo del territorio
Buccinasco, polizia locale scopre 3,5 tonnellate di alluminio rubato 

Buccinasco, polizia locale scopre 3,5 tonnellate di alluminio rubato 

Erano nascoste in un furgone parcheggiato in via Salieri davanti al numero 25

Cronaca
Lotta alla criminalità organizzata
A Buccinasco, la mafia si occupava di ristorazione

A Buccinasco, la mafia si occupava di ristorazione

Si chiama Ristofar la società confiscata dalla Guardia di Finanza al clan dei Mazzei. Ha la sede in viale Lazio, 25, e risulta essere sottoposta a procedura di fallimento