Seguici su Fb - Rss

Martedì, 13 Marzo 2018 09:01
Il provvedimento

Finisce agli arresti domiciliari l’accoltellatrice di Corsico In evidenza

L’aggressione aveva avuto un testimone: il figlio di cinque anni della donna ferita, poi affidato ai servizi sociali

La donna è stata accusata di aggressione aggravata La donna è stata accusata di aggressione aggravata

Arresti domiciliari. Questo il provvedimento che i giudici hanno preso nei confronti della donna che domenica, poco prima di mezzogiorno, ha accoltellato la sua coinquilina, in un appartamento di piazza Europa 32, a Corsico. È stata accusata di aggressione aggravata.

Futili motivi

L’arrestata trascorrerà i domiciliari nella casa di un suo parente, lontano da quella in cui è avvenuto l’episodio di sangue. Le due, tra le quali probabilmente c'era una relazione sentimentale, erano state protagoniste di una lite scoppiata per futili motivi, poi sfociata nell'accoltellamento. Esasperata dalla tensione, una aveva impugnato una lama da cucina e aveva colpito l'altra procurandole ferite all’addome e alla spalla. Quando i carabinieri sono intervenuti, l'hanno trovata in una pozza di sangue.

Il testimone

L’aggressione aveva avuto un testimone: il figlio di cinque anni della donna ferita, che era stato affidato ai servizi sociali e che tornerà dalla madre appena sarà dimessa dall’ospedale San Paolo dove era stata ricoverata in codice giallo.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by

 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
Il caso del giorno
Due ragazzini importunati sessualmente, è caccia ai molestatori

Due ragazzini importunati sessualmente, è caccia ai molestatori

Una ragazza di 14 anni e un ragazzo di 15 sarebbero stati importunati. La prima ha sporto denuncia, sul secondo episodio si cercano testimonianze che confermino quanto rivelato

Cronaca
Il caso del giorno
Rubava l’elettricità: arrestato il titolare del bar “Simons”

Rubava l’elettricità: arrestato il titolare del bar “Simons”

Sul contatore aveva installato un magnete che riduceva la registrazione dei consumi di energia fornita

Cronaca
Sfiorato il dramma
Tenta il suicidio sul piazzale del cimitero, salvato dai passanti e dai carabinieri

Tenta il suicidio sul piazzale del cimitero, salvato dai passanti e dai carabinieri

L’uomo, di cui non sono state diffuse le generalità e nemmeno il luogo di residenza aveva collegato l’abitacolo dell’auto al tubo di scarico