Seguici su Fb - Rss

Sabato, 01 Luglio 2017 14:59
Emergenza spazzatura

Ancora troppi rifiuti, al via una nuova campagna per la raccolta differenziata In evidenza

La separazione corretta stenta a decollare e per questo motivo è allo studio la realizzazione di un video, di un opuscolo e di altro materiale informativo che avranno come protagonisti un albero e un cinghiale, simboli di Cesano Boscone

Studenti delle scuole di Cesano alla presentazione del logo della nuova campagna sulla raccolta differenziata Studenti delle scuole di Cesano alla presentazione del logo della nuova campagna sulla raccolta differenziata

Rifiuti? La raccolta differenziata non decolla. L’allarme è scattato nei mesi scorsi e si tenta di correre ai ripari. Il motivo? Ci sono ancora molti materiali che si possono recuperare, circa il 40,71%. Un vero spreco. Per questo motivo, un cinghiale e un albero scenderanno in campo. Albero e cinghiale diventeranno, infatti, il filo conduttore della nuova campagna di comunicazione decisa dall’amministrazione comunale per incrementare la raccolta differenziata.

Porta a porta

A fianco dei due simboli di Cesano Boscone, sindaco e assessori, che parteciperanno a incontri con gli amministratori di condominio, con i commercianti, con i cittadini. E consegneranno, anche porta a porta ai condomini Aler del Tessera dei sacchetti di mater-bi, per raccogliere gli scarti della cucina. Se ne sono fatto carico, il sindaco Simone Negri, l’assessore all’ambiente Valeria Mulas e altri componenti della Giunta e del Consiglio comunale. L’obiettivo è il confronto diretto con i residenti e affrontare di petto il problema della raccolta differenziata.

Obiettivo 60%

“Si tratta di un'iniziativa importante – ha spiegato Valeria Mulas – che porta l'amministrazione fra le strade, nei quartieri, tra la gente. Abbiamo bisogno di tutti per raggiungere l'obiettivo della raccolta al 60%”.
La separazione corretta dei rifiuti, come detto, stenta a decollare. Da qui l’idea di accrescere l’impegno sulla comunicazione, avviando una campagna che prevede la realizzazione di un video, di un opuscolo e di altro materiale informativo. Dopo un percorso di ricerca e studio eseguito in alcune scuole del territorio, è stata votata una proposta di logo sulla quale la Derichebourg ha realizzato la versione definitiva che accompagnerà tutte le iniziative di comunicazione.

Occhio agli sprechi

“Alcune modalità di raccolta sono cambiate. Come per esempio il tetrapack, che oggi va aggiunto ai rifiuti di carta. Sappiamo che non è semplice seguire con attenzione tutte le regole. Crediamo però nella buona volontà dei cittadini – ha sottolineato Valeria Mulas – e proporremo altre occasioni d’incontro con i cittadini durante le quali si possa fare chiarezza su eventuali dubbi. L'invito è di lavorare in squadra, perché solo così si diventa grandi”.
Secondo un comunicato diffuso dal Comune, “anche l’ultima quartatura (controllo della tipologia di rifiuto contenuta nei sacchi dell’indifferenziata) eseguita il 30 marzo scorso ha messo in evidenza che su un campione di 120,61 chilogrammi, ben il 40,71% poteva essere in realtà recuperato”.  Occhio agli sprechi.

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
L'accusa
Inquinamento dell’aria a Trezzano, Città metropolitana punta l’indice contro la Vetropack

Inquinamento dell’aria a Trezzano, Città metropolitana punta l’indice contro la Vetropack

Il documento sottoscritto dai responsabili dell’Area Ambiente e tutela del territorio, impone una serie di interventi che riducano le emissioni in atmosfera e sul terreno

Attualità
Il dossier
Trenord,  su ritardi e soppressioni arriva un’interrogazione in Regione

Trenord, su ritardi e soppressioni arriva un’interrogazione in Regione

In un report segreto sono indicati tutti i numeri del disastro: nel 2018, la società di gestione ha mandato in fumo 179 milioni di euro per ritardi e soppressioni

Attualità
Possibili disagi
Lavori alla passerella ciclopedonale: la tangenziale chiude lo svincolo di Assago

Lavori alla passerella ciclopedonale: la tangenziale chiude lo svincolo di Assago

Servirà a collegare la stazione della metropolitana di Assago con l'area "Bazzana Inferiore" a scavalco dell'Autostrada Milano-Genova