Seguici su Fb - Rss

Venerdì, 15 Maggio 2020 15:05
Il caso del giorno

Amianto, l’odissea di via Milano non è ancora finita

Lunedì quando aziende, uffici e negozi della zona al confine tra Corsico e Cesano riapriranno i battenti si ritroveranno ancora gli inquietanti sacchi bianchi davanti ai propri occhi

Nella foto, scttata oggi pomeriggio, i sacchi con materiale inquinato da amianto ai bordi di via Milano, a Cesano Boscone Nella foto, scttata oggi pomeriggio, i sacchi con materiale inquinato da amianto ai bordi di via Milano, a Cesano Boscone

Dovevano durare dalle due alle tre settimane. Invece non si sono ancora conclusi. Pandemia o non pandemia. Qui si parla dell’amianto trovato all’interno dei cantieri della fognatura aperti dal gruppo Cap, il gruppo che gestisce le risorse idriche nel sud ovest milanese, in via Volta a Corsico e via Milano a Cesano Boscone. Nella prima strada, i lavori di bonifica iniziati il 10 ottobre dovevano durare due settimane. Nella seconda,  dovevano cominciare il 21 ottobre e sarebbero dovuti durare tre settimane. Invece poco o nulla del programma è stato rispettato.

Sacchi inquietanti

Lunedì quando aziende, uffici, negozi della zona al confine tra Corsico e Cesano riapriranno i battenti si ritroveranno ancora gli inquietanti sacchi bianchi davanti ai propri occhi. In verità, in via Volta, i sacchi raccolti al parco Travaglia sono spariti poco prima del lockdown, tre mesi dopo l’inizio della rimozione dell’amianto. Il problema è in via Milano. Ce ne sono un centinaio sistemati ai bordi e sul parcheggio che sorge tra la stessa via Milano (la strada che porta al capolinea della M1, a Bisceglie) e via Buonarroti, sotto il quale si sta costruendo una vasca di decantazione delle acque reflue. Sono lì in bella mostra sotto il sole e, soprattutto sotto il nubifragio che questa notte si è abbattuto anche su Cesano Boscone.

La fotografia

L’amianto era stato scoperto, per l’appunto, lo scorso ottobre, durante i lavori per la posa della fognatura. Dagli scavi era spuntato fuori materiale contenente frammenti di amianto sia nel parcheggio di via Milano sia in quelli all’interno del Parco Travaglia. Immediatamente erano scattate le procedure per la tutela di ambiente e lavoratori previste dalla normativa. Le operazioni di posa delle tubature erano state interrotte, i due cantieri erano stati recintati e messi in sicurezza. Poi l’azienda aveva dato il via alla bonifica delle aree interessate dai lavori. Quanto dovevano durare? Come detto. dalle due alle tre settimane. Beh, in via Milano sono ancora lì e lo testimonia la fotografia scattata questo pomeriggio pubblicata qui in alto.

Residenti preoccupati

Il problema è che nonostante secondo Cap, non ci sarebbe nessun pericolo, perché la rimozione dell’amianto avviene “in assoluta sicurezza e seguendo tutte le procedure a garanzia delle persone che lavorano nel cantiere e dei cittadini che transitano o risiedono nelle vicinanze”, i residenti sono preoccupati. “La pioggia -  si chiedono - ha provocato nuove fuoriuscite di materiale inquinante?”
Seguici sulla nostra pagina Facebook
 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
Buone notizie
I vigili del fuoco salvano un riccio che stava per annegare nel Naviglio

I vigili del fuoco salvano un riccio che stava per annegare nel Naviglio

L’operazione è avvenuta nel tratto del canale al confine tra Buccinasco e Piazzale Negrelli

Attualità
L'alert
Aree giochi non sanificate e non transennate mettono in pericolo la salute di bambini e adulti

Aree giochi non sanificate e non transennate mettono in pericolo la salute di bambini e adulti

La denuncia arriva dalle famiglie che abitano i dintorni del Parco Cabassina al confine tra Corsico e Cesano Boscone: l’amministrazione straordinaria di Corsico non può garantire la sicurezza e l’igienizzazione di alcuni luoghi pubblici che sono lasciati a se stessi

Attualità
Il progetto
Antenne e tralicci con tecnologia 5G, ecco i comuni in cui saranno installati

Antenne e tralicci con tecnologia 5G, ecco i comuni in cui saranno installati

I siti più vicini ai territori del Sud ovest milanese dove saranno realizzati sono Cusago, Settimo Milanese e Binasco…