Seguici su Fb - Rss

Sabato, 15 Febbraio 2020 10:55
Il caso del giorno

Cesano, la città si mobilita per il 72enne che vive in auto sul parcheggio Auchan

Ieri, alla redazione di pocketnews.it sono arrivate decine e decine di richieste di informazioni su come poterlo aiutare

Nella foto, Francesco Mazza Nella foto, Francesco Mazza

L’articolo pubblicato ieri da pocketnews.it (leggi qui) sulle condizioni di vita di  Francesco Mazza, il 72enne di origini liguri, costretto dopo una serie incredibile di vicissitudini giudiziarie a vivere in un’auto all’interno del parcheggio Auchan di Cesano Boscone, ha provocato una specie di mobilitazione popolare.

Un'altra notte al freddo

Mobilitazione che ha prodotto un risultato: ieri sera la polizia locale è riuscita a rintracciarlo e lo ha convinto a farsi visitare. I sanitari avevano deciso di ricoverarlo in ospedale per effettuare ulteriori controlli sul suo stato di salute, che è precario, ma lui ha rifiutato. Ha preferito trascorrere un’altra notte al freddo dentro la sua auto, all’interno della quale conserva ogni suo povero avere.

I servizi sociali

Probabilmente la paura che in sua assenza qualcuno possa portargli via quel che gli resta della sua vita ha influito sulla sua decisione.  Anche questa mattina, un altro tentativo dei vigili urbani è andato a vuoto. È evidente che le sue vicissitudini lo hanno condizionato al punto tale che non riesce a fidarsi più di nessuno. L’unica concessione fatta: ha accettato di incontrare, lunedì mattina, i responsabili dei servizi sociali di Cesano.

Mobilitazione generale

L’intera città si è mobilitata e questo le fa onore. Ieri, alla redazione di pocketnews.it sono arrivate decine e decine di richieste di informazioni su come poterlo aiutare. Quello che chiede con maggiore insistenza è un avvocato che lo difenda in Cassazione dall’accusa di estorsione che gli è costata una condanna in secondo grado a quattro anni e mezzo di carcere.

Il sindaco

Si proclama innocente e vederlo riconosciuto è uno dei suoi desideri, poi ci sono tutti gli altri: un bagno caldo, un letto dove potersi riposare, un tetto sulla sua testa. “Cercheremo di dargli una mano – ha detto il sindaco di Cesano Simone Negri a pocketnews.it – ed oggi, se i vigili non riusciranno a convincerlo della necessita del suo ricovero in ospedale, andrò a trovarlo”. “Bisogna capire cosa fare – ha concluso Negri – e se non accetta di farsi assistere, è un problema. Un trattamento sanitario obbligatorio mi pare eccessivo perché è lucido e sembra consapevole delle sue scelte ma non rinunceremo a tentare di aiutarlo.”

Seguici sulla nostra pagina Facebook


 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
L'emergenza
Rozzano sovra-indebitata? Nasce lo sportello in difesa dei consumatori

Rozzano sovra-indebitata? Nasce lo sportello in difesa dei consumatori

Sono centinaia dentro i confini cittadini le persone, le imprese individuali e non, le piccole aziende che sono sull’orlo del collasso a causa dei troppi debiti

Attualità
L'emergenza
Trezzano, il comune chiuso per Coronavirus sino al 1 marzo

Trezzano, il comune chiuso per Coronavirus sino al 1 marzo

Uffici comunali vietati al pubblico fino domenica prossima, consentiti  ingressi su appuntamento solo in caso di urgenza

Attualità
La vertenza sindacale
Caso Auchan: respinte al mittente le proposte per l’esodo dei licenziati

Caso Auchan: respinte al mittente le proposte per l’esodo dei licenziati

L'azienda offre 12 mensilità lorde (comprensive di tredicesima e quattordicesima), per chi  lascerà il lavoro entro il 30 aprile 2020