Seguici su Fb - Rss

Martedì, 07 Febbraio 2017 08:57
La riqualificazione del centro sportivo

La Regione mette in campo oltre 200mila euro per rifare il look al Cereda In evidenza

Finalmente si parte. I lavori dovrebbero cominciare a giugno. Stanziati 500mila euro, di cui 285mila a carico del Comune

Regione Lombardia finanzierà con circa 214mila euro il progetto di riqualificazione del centro sportivo “Bruno Cereda” , nella foto qui in alto Regione Lombardia finanzierà con circa 214mila euro il progetto di riqualificazione del centro sportivo “Bruno Cereda” , nella foto qui in alto

Nuova vita per il Cereda. Lo stadio di Cesano Boscone sarà sottoposto a un lifting che dovrebbe ringiovanirlo di almeno vent’anni. Gli interventi riguarderanno sia la parte scoperta dell’impianto, sia quella coperta. Il fondo del campo di calcio da allenamento, attualmente naturale, verrà rifatto in erba sintetica utilizzando le più recenti tecnologie del settore, una soluzione che permetterà di avere per anni un campo da gioco in perfette condizioni e con un fondo regolare, senza più il disagio del fango invernale. Inoltre, nel campo di calcio principale verrà rifatto l’impianto di illuminazione, con l’installazione di 90 nuovi proiettori a LED da 480 W e 6400 LM in sostituzione dei vecchi corpi a incandescenza.

Lavori a Giugno

Regione Lombardia finanzierà con circa 214mila euro il progetto di riqualificazione del centro sportivo “Bruno Cereda” presentato dall’amministrazione la scorsa primavera. Complessivamente, i lavori - che prenderanno il via entro il prossimo giugno - avranno un costo di 500mila euro, con un impegno di spesa per il Comune di oltre 285mila euro. “La nostra proposta è stata riammessa – ha spiegato il sindaco Simone Negri - a seguito dello slittamento della graduatoria, non avendo alcuni Comuni che ci precedevano onorato le scadenze imposte dalla Regione. Eravamo tra i primi esclusi. Su 333 progetti presentati, ne sono stati finanziati 45. Avevamo puntato in alto: i Comuni infatti potevano richiedere fino al 50% di quanto previsto nel progetto a fondo perduto. Grazie al finanziamento regionale - prosegue il sindaco - possiamo aggiungere 214mila euro ai 285mila che l’amministrazione comunale metterà a disposizione attraverso un mutuo a tasso agevolato con il credito sportivo”.

La messa in sicurezza

Verrà anche sostituito il telo di copertura dell’impianto polivalente per il gioco della pallacanestro, della pallavolo e del calcio a 5, con ripresa della pavimentazione. Inoltre, dato il grande numero di fruitori del centro sportivo si effettueranno molti interventi per la messa in sicurezza e per l’adeguamento della tribuna e di alcune parti degli spogliatoi.“Sia la fornitura di lampade a i LED, sia la copertura della tensostruttura – ha aggiunto l’assessore alle politiche di promozione dello sport Fulvia Erasmi - costituiscono anche un notevole efficientamento energetico. La tensostruttura, infatti, sarà dotata di due teli e di una camera d'aria interna che la isola maggiormente, con meno dispersione del calore. Costa il doppio di quella normale, ma si compensa con il risparmio sulla bolletta e in più si inquina meno”.

Migliorare il livello

Un progetto di riqualificazione, quindi, innovativo sia per l’aspetto sportivo, sia per quello ecologico e per l'efficienza della struttura. “Speriamo così – ha sottolineato il sindaco - di poter migliorare il livello di omologazione del nostro impianto. Spesso infatti la qualità dell’illuminazione è il fattore limitante rispetto alle categorie che un terreno di gioco può ospitare”.

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
Lo studio
Humanitas: scoperto il meccanismo che “risveglia” le difese immunitarie contro il cancro

Humanitas: scoperto il meccanismo che “risveglia” le difese immunitarie contro il cancro

A Rozzano compiuto un primo importante passo per generare in laboratorio cellule 'armate' in grado di migliorare la risposta ai tumori

Attualità
L'ordinanza confermata
Cesano, chiusura dei locali pubblici: il Tar dà ragione al Comune

Cesano, chiusura dei locali pubblici: il Tar dà ragione al Comune

I giudici amministrativi confermano il provvedimento adottato lo scorso luglio e respingono la richiesta di sospensiva  

Attualità
Fine di una storia
Ultime ore di vita dell'IperDì di Trezzano, tra chiusura e speranze dei lavoratori

Ultime ore di vita dell'IperDì di Trezzano, tra chiusura e speranze dei lavoratori

Nel supermercato di via Colombo non c'è più niente da vendere. Trentanove dipendenti in bilico e le voci del passaggio a un gruppo concorrente