Seguici su Fb - Rss

Martedì, 11 Giugno 2019 13:51
Elezioni & dintorni

Cesano presenta la nuova giunta comunale: ecco le novità e le new entry

Oltre a quelle assegnate agli assessori, il sindaco Simone Negri dovrebbe distribuire alcune deleghe anche a tre consiglieri

La nuova giunta comunale che governerà Cesano Boscone per i prossimi cinque anni La nuova giunta comunale che governerà Cesano Boscone per i prossimi cinque anni

Davanti a un pubblico da grandi occasioni, questa mattina, è stata presentata la nuova giunta che governerà, salvo cataclismi oggi non ipotizzabili,  Cesano Boscone per i prossimi cinque anni. Sono molte le novità che il sindaco ha illustrato nella Sala delle Carrozze di Villa Marrazzi. Il mantra è stato: “dobbiamo fare un salto di qualità con la prospettiva di lasciare il segno”.

New entry

Tornando alla presentazione, innanzitutto le new entry: Marco Pozza e Ilaria Ravasi. Il primo durante l’ultima legislatura era il capogruppo Pd in Consiglio comunale, è stato nominato assessore alla manutenzione urbana e del patrimonio, alla sostenibilità ambientale ed efficientamento energetico degli edifici pubblici, alle politiche per la cultura e il tempo libero. La seconda, della lista civica “Il futuro in Comune” si occuperà di associazionismo, pari opportunità, istruzione e “contesti educativi”.

Le conferme

Della vecchia squadra che ha governato Cesano negli scorsi cinque anni sono stati riconfermati: Mara Rubichi (assessore alle politiche di welfare, per la casa e per il lavoro) e Giuseppe Ursino (assessore alle politiche finanziarie, fedeltà fiscale e partecipazioni) del Partito democratico e Salvatore Gattuso (alle politiche per la sicurezza e il presidio del territorio, alle attività produttive e commercio e di promozione dello sport e di cultura della salute) della lista civica “Il futuro in Comune”. Gattuso diventerà anche vicesindaco.

Le deleghe del sindaco

Nonostante gli incarichi, sono molte le deleghe che Negri ha tenuto per sé: dalle relazioni istituzionali e sovraccomunali alla comunicazione, dalla mobilità all’urbanistica. E poi il personale e i progetti strategici: parco dello sport, progetto Tessera, nuovi parchi. Durante la presentazione, il primo cittadino di Cesano Boscone ha ribadito, visto che la “continuità amministrativa è stata premiata dagli elettori”, la necessità di “rimettersi al lavoro e riprendere in mano i progetti in corso d’opera e le questioni rimaste in sospeso” per la campagna elettorale. “La nuova giunta – ha detto – contiene elementi di innovazione nelle persone e nei programmi”.

Il programma

“Cinque anni fa – ha sottolineato – la situazione era molto più complicata di quanto non sia adesso. Cesano necessita di pianificare i lavori per rendere operativo l’ambizioso programma elettorale”. E visto che c’è molto lavoro da fare, oltre a quelle assegnate agli assessori dovrebbe distribuire alcune deleghe anche a tre consiglieri.

Progetti strategici

Chi sono i consiglieri? Al momento sui nomi c’è riserbo. Verranno fuori tra qualche tempo. Intanto si sa di cosa si dovrebbero occupare: di politiche giovanili, di cittadinanza attiva e partecipazione, di innovazione tecnologica e dell’agenda digitale. Negri, dal canto suo, continuerà ad occuparsi dei progetti strategici: del parco dello sport, della piscina comunale e di  due nuovi parchi. Il primo è il Rancilio in via delle Acacie, il secondo dovrebbe sorgere sull’area in via Nilde Iotti.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Sponsorizzato da:

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Politica
Elezioni & dintorni
Ecco chi governerà Trezzano per i prossimi cinque anni

Ecco chi governerà Trezzano per i prossimi cinque anni

Deleghe importanti sono state assegnate alle nuove entrate Giulia Iorio e Beatrice Ventacoli. Alla prima è andato l’assessorato all’Istruzione, alla seconda quello alla Cultura

Politica
Il ballottaggio
De Corato: “Storico risultato a Rozzano”, Mirabelli: “Il Pd è maggioranza in Città metropolitana”

De Corato: “Storico risultato a Rozzano”, Mirabelli: “Il Pd è maggioranza in Città metropolitana”

I ballottaggi visti dal centrodestra e dal centrosinistra: entrambi esultano per le vittorie mentre sottolineano il rammarico per le sconfitte

Politica
Il ballottaggio
Terremoto a Rozzano, il Pd dopo 74 anni perde il governo della città

Terremoto a Rozzano, il Pd dopo 74 anni perde il governo della città

Il candidato di Forza Italia, Gianni Ferretti, sostenuto dalla Lega, ha battuto il sindaco uscente Barbara Agogliati con 200 voti di scarto (7211 contro 7008)