Seguici su Fb - Rss

Martedì, 09 Aprile 2019 16:11
Amministrative & dintorni

Elezioni a Cesano: il centrodestra rigetta nella mischia Fabio Raimondo

Si giocherà la poltrona di primo cittadino contro Simone Negri, a capo del centrosinistra, e Maria Pulice, candidata del M5stelle

I tre candidati alle amministrative che hanno concrete possibilità di vincere le elezioni I tre candidati alle amministrative che hanno concrete possibilità di vincere le elezioni

I candidati sono come le ciliegie, uno tira l’altro. Dopo aver “sistemato” Trezzano e Rozzano, con Ivano Padovani e Giani Ferretti, il centrodestra ha indicato il nome che correrà alla carica di sindaco di Cesano Boscone: è Fabio Raimondo, attaulmente capogruppo di Fratelli d'Italia nel Consiglio comunale cesanese e assessore al comune di Corsico, già in gara nelle amministrative del 2014, già battuto al ballottaggio da Simone Negri.

La conferenza

La candidatura di Raimondo sarà presentata domani, mercoledì 10 aprile, in mattinata, durante una conferenza stampa che si terrà nella sala Alpi in via Turati 6 a Cesano Boscone.  La coalizione che tenterà di farlo eleggere è formata dalla Lega, da Fratelli d’Italia e da Fratelli d’italia, più la lista civica “Bongiorno Cesano”.

Parterre de roi

A dargli manforte scenderanno in campo, durante la conferenza, i responsabili di zona o provinciali dei partiti. A cominciare da Silvia Scurati, della Lega, ex vicesindaco di Corsico, ora consigliere regionale della Lombardia. Al suo fianco, Vito Bellomo di Forza Italia, Sandro Sister di Fratelli d’Italia, e Vincenzo Bongiorno della lista civica  “Bongiorno Cesano”.

Partita a tre

Raimondo si giocherà la partita con Simone Negri, a capo del centrosinistra, e Maria Pulice, candidata del M5stelle. Sono loro gli unici che hanno una qualche possibilità di essere eletti. Dario Ballardini, il candidato di Rifondazione comunista, nonostante l'entusiasmo dei militanti, non sembra avere chance. Dovrebbe presentarsi anche la lista "Cesano Cambia" ma sin ora non è stato dato alcun annuncio.

Il treno

Nel 2014, candidato dei Cinque stelle era Giancarlo Insinsola, terzo classificato con l’11,98 per cento dei voti conquistati al primo turno. In gara c’erano anche Stefano Cella e Matteo Abagnale piazzati al quarto e quinto posto. Negri e Raimondo si disputarono la poltrona di primo cittadino al ballottaggio. Vinse Negri con il 69,2% dei voti. Raimondo si fermò al 30,8. Per lui, il treno è passato per la seconda volta. Se non vince, sarà difficile che si ripresenti ancora…

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by:

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Politica
Elezioni & dintorni
“Simone Negri? Superficiale. Con noi nessuna spesa pazza, governeremo con i cittadini”

“Simone Negri? Superficiale. Con noi nessuna spesa pazza, governeremo con i cittadini”

Le ricette di Maria Pulice, candidata a sindaco di Cesano Boscone del M5stelle: “No ai nuovi centri commerciali che uccidono i piccoli negozianti. Formeremo i dipendenti comunali per cogliere le tante opportunità dei bandi europei”

Politica
Elezioni & dintorni
Simone D’Agnelli: “Emarginato dal m5Stelle, scelgo Macaluso”

Simone D’Agnelli: “Emarginato dal m5Stelle, scelgo Macaluso”

L’ex capogruppo grillino in Consiglio comunale di Rozzano era stato indagato ingiustamente dalla magistratura di Velletri e perciò allontanato dal partito

Politica
Il terremoto
Corsico, la sopravvivenza della giunta Errante si gioca sul filo di lana

Corsico, la sopravvivenza della giunta Errante si gioca sul filo di lana

Sulle votazioni che hanno provocato la caduta del sindaco era calata la mannaia degli uffici tecnici comunali secondo i quali, regolamento alla mano, non potevano essere considerate regolari. Invece…