Seguici su Fb - Rss

Giovedì, 17 Gennaio 2019 13:22
La cattura

Dopo tre mesi di fuga, arrestato il boss di una banda di falsi carabinieri In evidenza

A Cesano, dopo tre mesi di latitanza, le manette sono scattate attorno ai polsi di Giastin Stentardo, 33 anni, astigiano di origine sinti

Nella foto, l'arresto di un malvivente in fuga Nella foto, l'arresto di un malvivente in fuga

Rapinavano case travestiti da carabinieri. Tra maggio e agosto scorsi, avevano messo a segno decine di colpi. Finita nel mirino delle forze dell’ordine, la banda è stata smembrata e assicurata alle patrie galere. L’ultimo dei suoi componenti,  Giastin Stentardo, 33 anni, astigiano di origine sinti, il capo, sfuggito alla cattura lo scorso ottobre, è stato arrestato ieri a Cesano Boscone.

Quattro complici

Stendardo è accusato di svariate rapine, consumate o tentate, con altre persone. Le indagini, come detto, sono partite da una serie di colpi compiuti, tra maggio e agosto dello scorso anno, da una banda composta da almeno 4 complici. Dopo essersi introdotti all'interno delle abitazioni delle vittime presentandosi come carabinieri, si impossessavano di preziosi e gioielli. Tra gli oggetti portati via anche 2 pistole, regolarmente detenute, e un'auto di alto valore.

Le ricetrasmittenti

Le indagini, condotte dalla Procura di Alessandria, hanno permesso di individuare due componenti del sodalizio criminale, Stentardo e Daniel Lanza, savonese di 37 anni ma residente ad Asti. Durante le perquisizioni erano state sequestrate due ricetrasmittenti portatili, due porta-badge del tipo di quelli utilizzati dalle forze dell'ordine e due seghe circolari.

I fiancheggiatori

Le manette, lo scorso ottobre, erano scattate attorno ai polsi di Lanza. Stendardo, invece, era riuscito a fuggire. Partite le ricerche, rese particolarmente difficili dalla rete di fiancheggiatori fra un campo nomadi e l’altro, dopo tre mesi di latitanza, nel pomeriggio di ieri è stato arrestato a Cesano Boscone.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

powered by:

 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
Il caso del giorno
Due ragazzini importunati sessualmente, è caccia ai molestatori

Due ragazzini importunati sessualmente, è caccia ai molestatori

Una ragazza di 14 anni e un ragazzo di 15 sarebbero stati importunati. La prima ha sporto denuncia, sul secondo episodio si cercano testimonianze che confermino quanto rivelato

Cronaca
Il caso del giorno
Rubava l’elettricità: arrestato il titolare del bar “Simons”

Rubava l’elettricità: arrestato il titolare del bar “Simons”

Sul contatore aveva installato un magnete che riduceva la registrazione dei consumi di energia fornita

Cronaca
Sfiorato il dramma
Tenta il suicidio sul piazzale del cimitero, salvato dai passanti e dai carabinieri

Tenta il suicidio sul piazzale del cimitero, salvato dai passanti e dai carabinieri

L’uomo, di cui non sono state diffuse le generalità e nemmeno il luogo di residenza aveva collegato l’abitacolo dell’auto al tubo di scarico