Seguici su Fb - Rss

Giovedì, 13 Dicembre 2018 09:14
Tributi e dintorni

Lotta all’evasione: Cesano pignora beni a 322 persone In evidenza

Molte le multe per violazioni al codice della strada non pagate, per le quali sono in atto 273 provvedimenti per recuperare quasi 300mila euro

Nell'immagine, le buste verdi per la notifica di atti giudiziari Nell'immagine, le buste verdi per la notifica di atti giudiziari

I numeri sono numeri. E all’ufficio tributi del commune di Cesano danno tanti numeri. Soprattutto sulla lotta all’evasione nell’ambito della quale, in poco meno di un anno, sono stati recuperati oltre 775mila euro. Lo rivela la seconda relazione sull’andamento delle riscossioni presentata dal settore Entrate alla giunta. Secondo il documento, da luglio sono stati incassati 111mila euro, mentre è stato disposto il fermo auto ad altri 247 proprietari. Sono in atto anche pignoramenti di beni nei confronti di 322 persone.

Azione mirata

“Abbiamo destinato – ha precisato l’assessore al bilancio Giuseppe Ursino in un counicato stampa –  maggiori risorse a un’azione mirata di recupero delle morosità per tutti i tributi comunali, dalla refezione scolastica all’Imu, dall’Ici alle violazioni al codice della strada, prevedendo delle rateazioni da parte dei contribuenti, ma anche, laddove il confronto è stato impossibile, provvedimenti di fermo auto e di pignoramento presso terzi”.

Recupero coatto

I numeri si diceva all’inizio. Si sono avviate azioni di recupero del quinto dello stipendio e della pensione nei confronti di 688 persone (per il 50% circa con esito negativo probabilmente perché sussistono già richieste da parte di altri creditori). Sul fronte delle multe per violazioni al codice della strada, sono stati adottati 273 provvedimenti di recupero coatto, per un totale di quasi 300mila euro, 49 quelli che riguardano le entrate tributarie e patrimoniali non versate.

Fermo auto a go go

I numeri toccano l’apice nell’ambito delle richieste di fermo auto. Ne sono stati effettuati 1030 a fronte di un mancato incasso, per ora,  di 828mila euro circa.   Alla base di questa montagna di auto da fermare, i verbali della polizia locale (1153 fermi auto richiesti) contro i 77 disposti per il mancato pagamento degli altri tributi.

Isee non conformi

Sale anche la percentuale degli incassi della refezione scolastica, che crescono di quattro punti, passando dal 79% all’82%. In quest’ambito sono stati controllati  gli Isee (Indice socio economico equivalente). Le sorprese non sono mancate: su 471 modelli relativi all’anno scolastico 2016/2017, ne sono stati respinti 34 e  su 434 del 2017/2018, non hanno superato la verifica in 42. 

Seguici sulla nostra pagina Facebook

powered by: 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
L'appuntamento
Non solo social, Trezzano lancia un programma di educazione ai nuovi media

Non solo social, Trezzano lancia un programma di educazione ai nuovi media

Appuntamento domani al centro Expo tra incontri con alcuni professionisti della comunicazione, un laboratorio di fotografia e uno di giornalismo

Attualità
L’incontro
Carlo Cottarelli: “Ci lamentiamo dei politici, però siamo noi a eleggerli”

Carlo Cottarelli: “Ci lamentiamo dei politici, però siamo noi a eleggerli”

Il noto economista, ospite mercoledì sera delle parrocchie corsichesi, ha elencato le ricette per far ripartire il Paese

Attualità
La vertenza sindacale
Trezzano, tregua “armata” tra dipendenti e Comune firmata in Prefettura

Trezzano, tregua “armata” tra dipendenti e Comune firmata in Prefettura

Sottoscritto un documento finale con la sintesi di quanto, secondo i rappresentanti dei lavoratori, non funziona all’interno del palazzo di via IV Novembre, e delle promesse  di porvi un rimedio da parte di segretario comunale e forze politiche