Seguici su Fb - Rss

Mercoledì, 17 Ottobre 2018 13:29
Partecipazione

Cesano, ecco la classifica dei progetti in gara per migliorare la città In evidenza

L'annuncio durante il Consiglio comunale di ieri sera: “Strada facendo” vince il sondaggio indetto tra i residenti grazie al bilancio partecipativo

Nell'Immagine, la bozza di "Strada facendo", il progetto che ha vinto la consultazione tra i cittadini di Cesano Nell'Immagine, la bozza di "Strada facendo", il progetto che ha vinto la consultazione tra i cittadini di Cesano

Riqualificare la propria città con il contributo dei residenti. È la sintesi del bilancio partecipativo che da qualche anno ha messo radici a Cesano Boscone. Di cosa si tratta? Sono gli abitanti, mediante una votazione on line, che scelgono i progetti che poi l’amministrazione realizza. L’edizione 2018 aveva 6 iniziative in campo. I residenti hanno votato e ieri sera, durante il Consiglio comunale, è stata resa pubblica la classifica finale.

La classifica finale

Al sesto posto, con 114 voti,  si è piazzato “la periferia va in scena“ che consiste nella riqualificazione del teatro Luciano Piana. A  seguire, al quinto con  120 voti, “Mobilità e sicurezza” per il raccordo tra le vie don Sturzo e Turati e l’installazione di pensiline alle fermate dei bus al quartiere Giardino.  Al quarto con 241 voti, la riqualificazione dell’ex Sgrò. Il podio si è combattuto sul filo dei voti. Così, la medaglia di bronzo è andata alla rotonda da realizzare all’incrocio tra via Milano/Roma, (264 voti), la medaglia d’argento a “sport e benessere per tutti“ che richiede di migliorare l’area del parco Pertini (273 voti).

Il vincitore

La medaglia d’oro e quindi il primo posto tra le cose da fare è stato conquistato dal progetto  “Strada facendo“ che ha preso 327 voti. Consiste nella realizzazione di un collegamento di parchi, piazze e giardini. Si parte dalla scuola dell’infanzia di via Acacie, passando per il quartiere Giardino, alla piazza Papa Giovanni XXIII, con la riqualificazione dell’anfiteatro l’eliminazione della fontana in piazza Papa Giovanni XXIII e sistemazione dell’area mediante piantumazione dell’ “Albero della Comunicazione” sotto il quale saranno posizionate nuove panchine circolari, e l’installazione di nuovi giochi, piantumazione di nuove alberature per delimitare il percorso pedonale, nuovi cestini e arredo urbano.

Di cosa si tratta?

Il bilancio partecipativo è stato introdotto per la prima volta a Cesano Boscone nel 2016.  Grazie a questa iniziativa, i cittadini possono partecipare alla decisione su come collocare una quota del bilancio comunale.  I progetti  possono essere votati sul sito ufficiale, dopo di che, il Comune avvia le procedure per realizzarli. Per maggiori info: www.bilanciopartecipativocesano.it

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by:

1 commento

  • Link al commento Ornella Mercoledì, 17 Ottobre 2018 21:35 inviato da Ornella

    Che fine ha fatto il progetto per la realizzazione del centro sportivo con annessa piscina vicino al Cereda, fermo ormai da anni?? Tutto abbandonato e dimenticato? ??

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
La verifica
Emissioni di polveri ferrose nell’aria, nuovo sopralluogo dei tecnici in Marchesina

Emissioni di polveri ferrose nell’aria, nuovo sopralluogo dei tecnici in Marchesina

Effettuato questa mattina una verifica all’interno della Perego spa, a Trezzano, per verificare il rispetto dell’ordinanza comunale notificata dopo l’allerta ambientale dei giorni scorsi

Attualità
Il caso del giorno
Trezzano, nuova allerta ambientale al quartiere Marchesina?

Trezzano, nuova allerta ambientale al quartiere Marchesina?

Secondo i tecnici Arpa, un’azienda che tratta materiali ferrosi della zona non ha un idoneo sistema di depurazione delle emissioni e nemmeno per il trattamento delle acque reflue

Attualità
La novità
Andare in ufficio con il proprio cane grazie al «Pets at work»

Andare in ufficio con il proprio cane grazie al «Pets at work»

Un’azienda di Assago permette ai propri dipendenti di lavorare quotidianamente, fianco a fianco del proprio animale da compagnia