Seguici su Fb - Rss

Sabato, 29 Settembre 2018 18:11
Lotta alla criminalità organizzata

Preso l’esattore di una banda specializzata in truffe ad anziani

I malviventi avevano raggirato un pensionato di Cesano Boscone più altri sei a Milano e in provincia

L’arrestato, per evitare di essere individuato da eventuali investigatori chiamati dalla vittima, dava libero sfogo alla sua fantasia con travestimenti vari L’arrestato, per evitare di essere individuato da eventuali investigatori chiamati dalla vittima, dava libero sfogo alla sua fantasia con travestimenti vari

Avevano costituito una banda di truffatori seriali e avevano messo a segno una serie di raggiri ai danni di anziani di Cesano Boscone, di Milano e della provincia. Ieri, i carabinieri hanno arrestato l’esattore. Si tratta di un pregiudicato di 33 anni, Ciro Laposta, di 33 anni di origini napoletane. Ed è proprio a Napoli che  i carabinieri gli hanno notificato l’ordine di cattura. Il malvivente si trovava nella sua casa di San Pietro a Patierno dove stava scontando gli arresti domiciliari cui era stato condannato per un’altra vicenda.

Sette truffe sette

Secondo i carabinieri del comando provinciale dell’Arma, ammonterebbe a circa 25mila euro la sua parte di bottino nei casi denunciati e sottoposti a indagine, tre dei quali commessi tra gennaio e novembre  del 2017 e 4 tra gennaio e febbraio 2018. Laposta era l’operativo, colui che andava fisicamente a prendere i soldi o i gioielli dalle vittime raggirate. Entrava in azione su segnalazione dei suoi complici  che agganciavano gli anziani telefonicamente con il trucco del finto avvocato. 

I trucco dell'avvocato

Si tratta di un sistema collaudato. Uno dei telefonisti della banda chiamava le potenziali vittime spacciandosi per il legale di un parente prossimo, generalmente figlio o nipote, che aveva commesso un reato più o meno grave e che poteva essere scarcerato solo con il pagamento di una cauzione. Cauzione che il Laposta passava a ritirare.

I travestimenti

L’arrestato, per evitare di essere individuato da eventuali investigatori chiamati dalla vittima, dava libero sfogo alla sua fantasia con travestimenti vari. Al custode di un palazzo si era presentato con alcune confezioni di acqua minerale, dicendo che doveva effettuare la loro consegna. Adesso è stato consegnato alle patrie galere.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by:

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
Al Tribunale del riesame
Tangenti, per i pm Tatarella deve restare in carcere: indagini in corso

Tangenti, per i pm Tatarella deve restare in carcere: indagini in corso

La difesa dell’ex commissario di Forza Italia a Corsico ha chiesto la libertà del suo assistito al Tribunale del riesame, contrari i Pm

Cronaca
L'inchiesta
Tangenti in Lombardia, scarcerato Di Pierro, il braccio destro di D'Alfonso

Tangenti in Lombardia, scarcerato Di Pierro, il braccio destro di D'Alfonso

Il “ragioniere” ha chiarito i meccanismi delle mazzette che il suo capo distribuiva in tutta la regione

Cronaca
La ricerca
Adolescente di Assago scomparso da 4 giorni, il disperato appello della madre

Adolescente di Assago scomparso da 4 giorni, il disperato appello della madre

Il ragazzo è alto un metro e settanta e pesa una cinquantina di chili. Ha i capelli castani ricci, tagliati corti, gli occhi verdi