Seguici su Fb - Rss

Martedì, 10 Luglio 2018 23:20
Nuove frontiere della medicina

Sacra Famiglia: “Bambole e animali robot per aiutare i pazienti con demenza”

In Villa Sormani, a Cesano Boscone, sono state allestite una nursering per la “doll therapy” e  un angolo salotto per la “robotic pet therapy”

Bambole e animali robot rappresentano cure non farmacologiche, utili a rievocare nei pazienti la memoria Bambole e animali robot rappresentano cure non farmacologiche, utili a rievocare nei pazienti la memoria

Sono due progetti che riguardano gli ospiti del Centro multiservizi Villa Sormani di Cesano Boscone della fondazione Sacra Famiglia. “Progetti” fanno sapere dal centro di assistenza “in grado di generare importanti benefici nei pazienti affetti da Alzheimer".

Disabilità mentali

Villa Sormani è una struttura semi-residenziale in grado di accogliere 40 persone anziane con “autonomia funzionale compromessa o limitata e/o decadimento cognitivo, di entrambi i sessi, con età, di norma, uguale o maggiore di 65 anni”. In poche parole persone affette da disabilità mentali più o meno degenerative.

Ritrovare la memoria

Bambole e animali robot rappresentano cure non farmacologiche, utili a rievocare nei pazienti la memoria retrograda, ovvero ricordi, oppure che aiuti il mantenimento delle loro capacità biopsicosociali. “Queste terapie”, spiegano dalla Fondazione “coinvolgono principalmente la figura della terapista occupazionale e hanno richiesto la realizzazione di ambienti di vita funzionali all'orientamento spaziale e procedurale delle persone fragili”.

Ambientazione realistica

Così all’interno di Villa Sormani sono state allestite una nursering per la doll therapy, dotata di zona fasciatoio, abiti da neonato, passeggino e bambole oltre a un angolo salotto per la robotic pet therapy, con un gatto robotico e un'ambientazione realistica. Gli utenti interagiscono con le bambole e il robotic pet in tre modalità differenti: su scelta autonoma, su intervento assistenziale in situazioni di disagio emotivo, oppure durante il trattamento riabilitativo in terapia occupazionale per migliorare e mantenere le proprie capacità mentali.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by:

 

 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
L'abbraccio ai parrocchiani
Domenica delle Palme e Coronavirus, la lettera di Don Franco ai fedeli

Domenica delle Palme e Coronavirus, la lettera di Don Franco ai fedeli

Scrive il parroco della chiesa di san Ambrogio: “Oggi sono invaso dalla nostalgia. Mi manca la processione con gli ulivi, il chiasso dei bambini, il canto dei giovani, le melodie del coro, l’allegria dei grandi…

Attualità
L'iniziativa
Rozzano, si fanno alla scuola Curiel i respiratori d’emergenza

Rozzano, si fanno alla scuola Curiel i respiratori d’emergenza

Da pochi giorni hanno iniziato a produrre la stampa di raccordi in polimero naturale per adattare le maschere da snorkeling di Decathlon ad uso sanitario

Attualità
L'emergenza
Parla Chiara: la mia vita in trincea nella guerra contro il Coronavirus

Parla Chiara: la mia vita in trincea nella guerra contro il Coronavirus

Il racconto di chi è in prima linea immersa nel dolore, nella sofferenza, nell’orrore, a combattere contro il Covid- 19 nei reparti dell’Humanitas