Home Attualità Cesano, due appuntamenti per salvare l’ambiente e pulire il mondo

Cesano, due appuntamenti per salvare l’ambiente e pulire il mondo

Sabato al Teatro Piana, andrà in scena lo spettacolo gratuito "La rivoluzione delle piante”. Domenica si ripulisce il parco Borsellino dai rifiuti

0

L’ultimo drammatico appello è arrivato dalle Nazioni Unite: un invito a “darsi una mossa”, ad agire subito per scongiurare conseguenze devastanti per la popolazione, del cambiamento climatico. Così Cesano Boscone si e, per l’appunto, “dato una mossa” e ha organizzato una serie di appuntamenti (alcuni teorici, uno con ramazza in mano) in cui approfondire l’argomento.

In occasione della “Giornata Mondiale di Azione per la Giustizia Climatica”, sabato 25 settembre, Villa Marazzi sarà la sede di una serie di iniziative dedicate all’ambiente, promosse dal Comune in collaborazione con l’Università degli Studi di Milano, il Gruppo di giuristi per l’ambiente e il Rione la Corte.

Si parte alle ore 10 con i saluti dei professori Giovanni Cordini e Luigi Bonizzi, si prosegue con l’assegnazione del Premio nazionale ambiente 2020-2021 e il dibattito “Il grano del senatore Cappelli: un grano antico in viaggio verso il futuro”. A chiudere la mattinata di lavori la lectio magistralis “Sostenibilità, economia circolare e ambiente” .

Alle 15.30 si terrà, poi, una tavola rotonda dal titolo “Dall’enciclica Laudato sì al documento. In cammino per la cura della casa comune”, mentre a partire dalle 17 ci sarà la proiezione di una serie di filmati sulla sostenibilità alimentare.  In chiusura, con lo spettacolo gratuito “La rivoluzione delle piante” alle 20.30 presso il Teatro Piana.
 
L’ambiente sarà protagonista anche l’indomani, domenica 26 settembre, con l’iniziativa “Puliamo il mondo” presso il Parco Borsellino, dalle 10 alle 12.30, promossa dall’amministrazione comunale in collaborazione con il circolo “Abete rosso” di Legambiente.

 “Le Nazioni Unite  – afferma l’assessore Marco Pozza – hanno invitato ad agire subito per scongiurare conseguenze devastanti del cambiamento climatico per la popolazione, con l’obiettivo di contenere il cambiamento climatico al di sotto di 1,5 gradi. Se da una parte, occorre rafforzare gli sforzi collettivi a livello nazionale e internazionale, dall’altra sappiamo che molto dipende anche da ciò che possono fare le città e dall’impegno di ciascuno di noi”.

“Ecco perché – ha concluso – riteniamo che iniziative come questa siano fondamentali per aumentare la consapevolezza individuale e per promuovere modelli di sviluppo e stili di vita sempre più sostenibili. I risultati ottenuti negli ultimi anni nel nostro Comune sono incoraggianti, con il risparmio – in 15 anni – di 25mila tonnellate di emissioni di gas serra, ma è fondamentale proseguire in questa direzione e anzi fare sempre meglio”.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version