Seguici su Fb - Rss

Giovedì, 13 Luglio 2017 14:14
Promossi e bocciati

Le pagelle del primo consiglio comunale dell’era Pruiti

Promossi e bocciati, sufficienti e insufficienti, i voti di assessori e consiglieri presenti alla prima assemblea cittadina

Nella foto il neo-sindaco Pruiti, l'assessore Guastamacchia e Claudia Bianchi Nella foto il neo-sindaco Pruiti, l'assessore Guastamacchia e Claudia Bianchi

David Arboit (Pd) – 6 – Avrebbe meritato di più ma, per tutta la serata, mentre i suoi colleghi parlavano, ha “giocato” con il telefonino. Poi al momento di parlare ha letto l’articolo 54 della Costituzione : “Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi. I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore, prestando giuramento nei casi stabiliti dalla legge”. Speriamo sia di buon auspicio

Claudia Bianchi (Pd) – 6,5 – Ha iniziato il Consiglio vestendo i panni di presidente con piglio deciso. Poi ha dovuto cedere la poltrona a Martina Villa e si è ritirata di buon ordine al suo posto

Valeria Bombino (Noi Buccinasco) – 6 – Nominata capogruppo, ha rifatto la storia della lista che le ha permesso di approdare in consiglio. L’applauso dei suoi fan ha superato d’intensità quello riservato a Pruiti

Grazia Campese (Pd) – 6,5 – Emozionata  

Matteo Carbonera(Pd)  – 6 – Il capogruppo del partito democratico ha ricordato lo slogan “nessuno escluso”. Speriamo che non rimanga uno slogan

Mario Ciccarelli (Noi Buccinasco) – 7  per la perseveranza – Anche lui, come Grazia Campese era emozionato. Già assessore della giunta Maiorano era stato sostituito. Ci ha riprovato ed è, citando Vasco Rossi, “ancora qua”  

Cesare Di Lieto (Pd) – 7 –  E' stato il primo consigliere di maggioranza che si è alzato dal suo scranno ed è andato a salutare, uno per uno, tutti i membri dell’opposizione  

Emilio Guastamacchia  – 6 – Sembra un pesce fuori dall’acqua. Ha detto: “Non sono di Buccinasco, non ho partecipato alla campagna elettorale…” eppure di lui ne parlano un gran bene

Manuel Imberti (Lega) – 6 – Un altro dei volti nuovi e giovani della politica buccinaschina. Va valutato nel tempo

Luigi Iocca (Fi) – 6 – Nominato capogruppo di Forza Italia sembra ancora troppo impulsivo per reggere il ruolo

Giulia Lauciello (Noi Buccinasco) – 6 – Il più bel sorriso del nuovo consiglio. Speriamo che dietro il sorriso ci sia anche sostanza

Nicolò Licata (Fi) – 6,5 – A inizio serata, la sua faccia è il ritratto della delusione. Poi ha uno scatto d’orgoglio e rivendica la sua lunga militanza nella lotta contro le mafie

Simone Mercuri (Pd) – 6 –  A 26 anni è al secondo mandato. Poteva aspirare a qualcosa in più della vicepresidenza del consiglio

Rosa Palone (Pd) – 7 – Nella sua casella di appartenenza politica si scrive Pd ma si legge Pruiti. Lei però fa e farà di tutto per ritagliarsi la propria autonomia (almeno ce lo auguriamo)

Stefano Parmesani (Pd) – 6,5 – Tra le tante facce giovani, sembra un “old english man”

Luisa Pezzenati (Pd) – Assente

Rino Pruiti (Noi Buccinasco) – 7 – Gongola con la fascia tricolore a tracolla. E lo credo bene. Ha fatto il pieno per la sua lista: lui sindaco, Martina Villa, presidente del consiglio, Ciccarelli assessore, Palone testa di ponte nel Pd

Paola Sturdà (Pd)  – 7 – Anche lei, come Mercuri, è andata a conoscere e a farsi conoscere dai membri dell’opposizione. In più ha portato loro delle caramelle (troppo poco per consolarli)

Caterina Romanello (Buccirinasco)  – 6 – Farà opposizione seria, oculata, intransigente (così ha detto)

Aldo Scialino (Fi) – 6,5 – Ha spiegato che la scheda bianca nei confronti di Martina Villa, non compresa da buona parte del pubblico, non è stato un atto di sfiducia, ma, non conoscendone il valore, l’opposizione si riserva di valutarla cammin facendo

Alberto Schiavone (M5s)  – 7 – Buono il distinguo tra “opposizione” e “minoranza”. Le minoranze spesso subiscono i soprusi delle maggioranze, le opposizioni garantiscono la democrazia

Martina Villa (Noi Buccinasco) – 7 – Sembra una predestinata. Se non si brucia o se non si stanca dei tempi troppo lunghi della politica, ne vedremo delle belle

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Politica
La "querelle"
 Cusago, tra giunta e opposizione è arrivata l’ora delle carte bollate

 Cusago, tra giunta e opposizione è arrivata l’ora delle carte bollate

Lo scorso 22 novembre è stato notificato il ricorso al Tribunale regionale amministrativo sulla legittimità degli atti e delle delibere adottate

Politica
Amministrative 2020
Primarie del centrosinistra: entro l’8 dicembre si depositano le candidature

Primarie del centrosinistra: entro l’8 dicembre si depositano le candidature

Amministrative 2020: resa pubblica la data per la scelta del candidato, il regolamento e la carta dei valori di Alleanza per Corsico

Politica
La polemica
Assessorato alla gentilezza? Trezzano boccia l’iniziativa del M5s

Assessorato alla gentilezza? Trezzano boccia l’iniziativa del M5s

I gruppi politici al governo della città (Pd e dintorni) si sono dichiarati contrari alla mozione e questo ha sollevato le perplessità di chi l’ha proposta