Seguici su Fb - Rss

Mercoledì, 12 Febbraio 2020 17:56
Violenza domestica

Da mesi minacciava moglie e figli con dei coltelli, arrestato cameriere di Buccinasco

Il clima di terrore è durato sino a quando la donna non ha trovato il coraggio di dire basta e di denunciarlo

Da cinque anni viveva nel terrore di essere uccisa e con lei che fossero uccisi i suoi due figli. Poi, finalmente, ha trovato il coraggio di denunciare il marito violento, che questo pomeriggio è stato arrestato dai carabinieri di Buccinasco.

Sponsorizzata da:

 

Il calvario

È finito così il calvario di una donna sposata con un cameriere 53enne. La coppia abitava dalle parti di via Emilia.  L’accusa, nei confronti dell’uomo è di maltrattamenti in famiglia, commesso ai danni della moglie e dei figli conviventi di 18 e 24 anni. Da più di un lustro percuoteva moglie e figli o li minacciava con coltelli  da cucina (uso di armi bianche recita il verbale dei carabinieri).

La gelosia

Le cause? Una gelosia malsana, seguendo la quale aveva costretto il proprio nucleo familiare a vivere in un costante stato di terrore. Stato di terrore durato sino a quando la moglie non ha trovato il coraggio di dire basta e di denunciarlo.

A San Vittore

I carabinieri hanno così interrogato i vicini di casa della coppia e hanno acquisito i referti medici cui la donna faceva ricorso senza mai riferire le cause esatte delle lesioni). L’uomo è finito a San Vittore in attesa del processo.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
Il blitz
Droga, soldi e una pistola in un appartamento disabitato al Giambellino

Droga, soldi e una pistola in un appartamento disabitato al Giambellino

Trovati in una casa Aler al confine con Corsico oltre dieci chili di stupefacenti, un revolver e una ricetrasmittente collegata con la polizia

Cronaca
Il caso del giorno
Coronavirus: sciacalli mettono in piedi la truffa del test di positività 

Coronavirus: sciacalli mettono in piedi la truffa del test di positività 

Malviventi con addosso le divise della Croce Rossa con la scusa del test si introducono nelle case per derubarle: nel mirino anziani e persone sole

Cronaca
la paura del contagio/2
Coronavirus: la Regione ordina la chiusura di tutte le scuole e luoghi di aggregazione

Coronavirus: la Regione ordina la chiusura di tutte le scuole e luoghi di aggregazione

Sospese le manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, gli eventi e ogni forma di riunione in luogo pubblico o privato. Istituito un numero verde regionale coronavirus 80089454