Seguici su Fb - Rss

Lunedì, 06 Febbraio 2017 16:34
Dall'opera di Eduardo

Per la prima volta, Filumena Marturano indossa i pantaloni

Sarà un attore e non un’attrice a interpretare l’eroina di Edoardo de Filippo. Lo spettacolo  sarà in scena all’Auditorium Fagnana di Buccinasco,  sabato 11 Febbraio alle 21

L'eroina di Eduardo è interpretata da Franco Di Corcia Jr.  L'eroina di Eduardo è interpretata da Franco Di Corcia Jr.

“Filumè Una Voce e Mille Pensieri”, esplicitamente ispirata al personaggio di Filumena Marturano della commedia di De Filippo, veste panni insoliti nella provocatoria regia di Mario Matteoli. E’ infatti interpretata da Franco Di Corcia Jr. già direttore artistico del Teatro Comunale di Santa Maria a Monte (Pisa) e anima eclettica della Compagnia Teatrale  “I Pensieri di Bò”.

Un parto lungo nove anni

Sono stati necessari nove anni di attesa tra l’incubazione e la nascita di questa nuova Filumè, un periodo indispensabile a raccogliere energia, irrefrenabile coraggio,per concentrare e convogliare in una sola voce l’effige di Filumena Marturano. Il miracolo avviene alla luce di una candela, dentro un teatro nudo, dalla scenografia essenziale. Dopo il debutto, avvenuto nel 2014 proprio a Santa Maria a Monte, si sono succedute  una serie di repliche cercate, volute soprattutto dal pubblico che resta incuriosito, ammaliato e meravigliato da questo omaggio.

La collaborazione artistica

Nel Luglio 2015 Filume’ è stata finalista alla V edizione del  Premio Li Curti (dedicato a Toto’). Il suo debutto nella Stagione Teatrale del Comune di Buccinasco segna l’inizio di una collaborazione artistica tra I Pensieri di Bo’ e l’Accademia dei Poeti Erranti. L’appuntamento è per Sabato 11 Febbraio 2017 alle 21,00 all’Auditorium Fagnana (Via Tiziano 7), Buccinasco. Per info contattare: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cultura
Buone notizie
Rozzano, la “Febbre” di Jonathan Bazzi in corsa per il premio Strega

Rozzano, la “Febbre” di Jonathan Bazzi in corsa per il premio Strega

L’autore di origini rozzanesi selezionato per la fase finale del più importante concorso letterario italiano

Cultura
Il caso del giorno
Jonathan Bazzi, il mondo visto da Rozzano

Jonathan Bazzi, il mondo visto da Rozzano

Crescere da "diverso" nella città alla periferia sud di Milano: è l’ispirazione di “Febbre”, opera prima dello scrittore che ha appena vinto il premio Bagutta. “Torno spesso, qui è rimasto quasi tutto come prima”

Cultura
Il personaggio
Il premio Bagutta giovani al rozzanese Jonathan Bazzi e alla sua “Febbre”

Il premio Bagutta giovani al rozzanese Jonathan Bazzi e alla sua “Febbre”

L’autore racconta gli anni vissuti a Rozzano, un'esistenza difficile, tra la durezza della periferia, la scoperta dell'omosessualità e l'irrompere dell'Hiv