Seguici su Fb - Rss

Domenica, 09 Giugno 2019 11:11
La condanna

Finisce in carcere l’ex direttore del periodico Si o no – Il Giornale dei Navigli

Deve scontare cinque anni di reclusione dopo la seconda condanna per bancarotta fraudolenta inflittagli dal Tribunale di Milano

Nell'immagine di repertorio, le braccia di un detenuto alle sbarre della sua cella Nell'immagine di repertorio, le braccia di un detenuto alle sbarre della sua cella

Ha accumulato due condanne, la prima a due anni di reclusione, la seconda a tre, entrambe per bancarotta fraudolenta. Quando la seconda è passata in giudicato, è stato arrestato e rinchiuso in una cella del carcere di Bollate.

L'ex direttore

È finita così la carriera di Renato Caporale, 67 anni di origini calabresi, imprenditore  ed ex direttore del periodico di informazione locale Si o no – Il giornale dei Navigli. L’arresto è avvenuto come detto dopo l’ultima condanna e grazie al cumulo della pena. Se non interverranno fatti nuovi che al momento nessuno può ipotizzare, dovrà adesso scontare cinque anni di reclusione.

Il dispositivo

Nel dispositivo della sentenza, a Caporale è stato imposto anche il divieto di ricoprire cariche dirigenziali per dieci anni e l’interdizione dei pubblici uffici per cinque anni.  Causa dei suoi guai è la Recap srl società che si occupava di attività editoriali fallita negli anni scorsi.

Documentazione distrutta

Caporale era l’amministratore unico della società. Secondo il curatore fallimentare non avrebbe collaborato a chiarire il dissesto finanziario della sua impresa, anzi invece di consegnare tutta la documentazione l’avrebbe distrutta impedendo di fatto di ricostruire i movimenti bancari, provocando ulteriori danni nei confronti dei creditori, che vanterebbero crediti per circa 200mila euro.

Tentativi falliti

Nonostante i tentativi del curatore fallimentare e del giudice del tribunale fallimentare di Milano, non è stata trovata traccia nelle diverse sedi della Recap, a Buccinasco e a Corsico, dei documenti contabili della società. Da qui l’accusa e la successiva condanna per bancarotta fraudolenta.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Sponsorizzato da:

 

La resurrezione degli Dei 1 - Il sabba delle streghe

La resurrezione degli Dei 2 - Al servizio dei Borgia

La resurrezione degli Dei 3 – Il segreto di Monna Lisa Gioconda

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
L'incidente
Amputata a un 16enne una falange del piede mentre è nell’azienda del padre

Amputata a un 16enne una falange del piede mentre è nell’azienda del padre

È accaduto in una officina meccanica che sorge in via Fleming, a Trezzano, al quartiere Boschetto, a poca distanza dalla Rimaflow

Cronaca
Lotta alla microcriminalità
Cesanese di 36 anni in manette per spaccio di cocaina

Cesanese di 36 anni in manette per spaccio di cocaina

I carabinieri lo hanno sorpreso in via Pasubio mentre cedeva a un suo cliente una dose di cocaina

Cronaca
Lotta alla microcriminalità
Corsico, in manette marito e moglie per spaccio di cocaina

Corsico, in manette marito e moglie per spaccio di cocaina

La coppia di coniugi abitava in via Copernico. L’accusa nei loro confronti è di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti