Seguici su Fb - Rss

Giovedì, 25 Aprile 2019 17:21
Mafie & Fiction

Tra fiction e realtà: quando in tv Buccinasco diventa "Buccinarcos"

La città cerca di togliersi di dosso la fama di feudo della 'ndrangheta, ma non vi riesce. Non solo cronaca, ora anche la fiction: su Netflix una serie sul boss che parte dal sud ovest milanese e conquista Milano a colpi di mitra

Nella foto, un'immagine di Scamarcio nella fiction Lo spietato Nella foto, un'immagine di Scamarcio nella fiction Lo spietato

di Antonio Casa

Buccinasco, Buccinarcos. Mutuato da “Narcos”, la serie che ha stregato gli abbonati a Netflix, in cui si raccontano le vicende di Pablo Escobar e del cartello di Medellin. L'accostamento è in uno dei trailer che lanciano “Lo spietato”, ultima produzione italiana della potente tv in streaming con Riccardo Scamarcio che interpreta Santo Russo, gangaster calabrese che parte appunto da Buccinasco per conquistare la Milano da bere degli anni Ottanta.

Marchio difficile da togliere

La città cerca di superare la triste fama che si porta dietro, ma non vi riesce. I fatti di cronaca – l'ultima, appena una settimana fa – e i rapporti della Direzione investigativa antimafia (insieme agli altri comuni dell'hinterland sud milanese) continuano ad accomunarla ai boss. Ora si aggiunge anche la fiction televisiva. Tutto questo nonostante l'impegno dei tantissimi buccinaschesi onesti.

Fiction e realtà

Nella fiction Russo-Scamarcio è a capo di una banda dedita a rapine, spaccio di droga, sequestri di persona, riciclaggio di denaro sporco, esecuzioni a sangue freddo. Insomma, né più né meno quello che il sud ovest milanese ha soprattutto vissuto in un'epoca neanche lontana e le cui tracce si fanno sentire ancora oggi. Infatti la serie s'ispira a “Manager calibro 9”, racconto di vent'anni di malavita firmato da Piero Colaprico e Luca Fazzo sulla figura di Saverio Morabito, il pentito che rompendo l'omertà della 'ndrangheta di Platì emigrata al Nord, si autoaccusò tra l'altro di avere commesso una dozzina di omicidi.

La programmazione

“Lo spietato” è in programmazione dal 19 aprile, dopo un rapido passaggio in alcune sale cinematografiche a inizio mese. Essendo co-prodotto da Rai Cinema, è probabile il suo passaggio nella tv pubblica nelle prossime stagioni. Dice Russo-Scamarcio nel trailer: “Vi è piaciuto Narcos? Impazzirete per i narcos di Buccinasco!” Allegria...

Seguici sulla nostra pagina Facebook

 

 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
Lo spettacolo
All’Omnicomprensivo va in scena il vero mistero del “Bosone di Higgs”

All’Omnicomprensivo va in scena il vero mistero del “Bosone di Higgs”

Lo spettacolo nasce da una idea della prof. Raffaella Brunetti del liceo Vico, che ha scritto il testo insieme al collega Andrea Roselli, mentre alcuni studenti della 5b hanno curato l'incipit

Attualità
La cerimonia
Rozzano, il Giardino dei Giusti intitolato a don Massimo Mapelli, il prete degli ultimi

Rozzano, il Giardino dei Giusti intitolato a don Massimo Mapelli, il prete degli ultimi

45 anni, prete gigantesco di stazza e di cuore, in pochi anni da responsabile dalla Caritas ha creato una incredibile rete di solidarietà

Attualità
Crisi abitativa
La Lombardia stanzia 16 milioni per 49 progetti recupero alloggi sfitti

La Lombardia stanzia 16 milioni per 49 progetti recupero alloggi sfitti

Assago, Cesano, Trezzano e Rozzano. In totale saranno 23 i comuni della città metropolitana che beneficeranno dei contributi