Seguici su Fb - Rss

Mercoledì, 17 Aprile 2019 09:46
Ecologia & ambiente

Basta scarichi fognari nelle rogge e nelle fosse biologiche

A Buccinasco aperti procedimenti amministrativi che impongono il collegamento alla rete fognaria entro trenta giorni dalla notifica, nei confronti dei condomini che non lo hanno ancora fatto

Tra i quartieri in ritardo con i lavori gli allacciamenti, alcuni immobili di via Cascina Molino Bruciato, in via Calatafimi, in via Palermo Tra i quartieri in ritardo con i lavori gli allacciamenti, alcuni immobili di via Cascina Molino Bruciato, in via Calatafimi, in via Palermo

Basta fosse biologiche e sversamento dei liquami reflui nelle rogge. Tutti i condomini di Buccinasco devono essere allacciati alla rete fognaria e se non lo fanno andranno incontro a provvedimenti amministrativi. È la tappa successiva alla fine di lavori da parte del gruppo Cap, l’ente che gestisce in tutto il Sud Ovest Milanese acque e fognature, della installazione delle infrastrutture necessarie a collegare gli edifici alla rete per la raccolta dei reflui civili.

Procedura amministrativa

Tra i quartieri in ritardo con i lavori gli allacciamenti, alcuni immobili di via Cascina Molino Bruciato, in via Calatafimi, in via Palermo. Per tutti è stato aperto un procedimento amministrativo che impone il collegamento entro trenta giorni dalla notifica. Alcuni hanno chiesto una proroga. Come in via Morandi 3, che sin ora scaricava direttamente nella Roggia Brianzona.

Inquinamento

Un passo avanti in tema di tutela ambientale. Le fosse biologiche e i pozzi neri disperdono nel terreno la parte liquida dei reflui, quando non si ha la possibilità di allacciarsi a una rete fognaria pubblica. Questo, quando lo sversamento è importante, può provocare problemi di inquinamento di falda o comunque delle aree nelle immediate vicinanze.

Senza scuse

Quando poi lo sversamento avviene direttamente nelle rogge, il fenomeno assume aspetti inquietanti. Bene adesso non ci sono più scuse. Cap ha realizzato la rete fognaria, basta collegarsi per evitare qualsiasi problema. Ed è quello che devono fare negli immobili di via Cascina Molino Bruciato e in quelli delle altre strade.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by:

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
Piazza Foglia & dintorni
Fallimento Api, avviata un’azione di responsabilità nei confronti degli amministratori

Fallimento Api, avviata un’azione di responsabilità nei confronti degli amministratori

Il 4 giugno scorso la giunta uscente di Rozzano avrebbe presentato un esposto alla Procura della Corte dei Conti affinché verifichi “possibili danni cagionati all’Ente”

Attualità
Il caso del giorno
Trasloco del Distretto sanitario, monta la protesta dei residenti

Trasloco del Distretto sanitario, monta la protesta dei residenti

Decine di persone si sono riunite in via Curiel, a Corsico, per dire no al trasferimento degli sportelli del Asl da via Marzabotto

Attualità
La "querelle"
Il Pd non ci sta e rivendica la paternità del progetto videosorveglianza

Il Pd non ci sta e rivendica la paternità del progetto videosorveglianza

Gli uomini della Agogliati attaccano: “Consideriamo diffamatorio quanto dichiarato dal sindaco Ferretti e dal vicesindaco Perazzolo”