Seguici su Fb - Rss

Mercoledì, 20 Marzo 2019 08:51
L'incidente

Buccinasco: il pirata si giustifica: "Sono stato accecato dal sole, non li ho visti" In evidenza

Le dichiarazioni del giovane che ha investito una mamma, i suoi tre figli e la nipotina di appena 14 mesi, rese ai Carabinieri che lo hanno interrogato

Via Lario, a Buccinasco,subito dopo l'incidente Via Lario, a Buccinasco,subito dopo l'incidente

Quando le manette sono scattate ai suoi polsi ha tentato di giustificarsi. "Non li ho visti, ero accecato dal sole". Il grosso problema  è che gli costerà un processo in cui dovrà rispondere dell'accusa di lesioni stradali e omissione di soccorso. Se anche era stato accecato, perchè dopo l'impatto è fuggito? Per paura?

A questa domanda il 28enne che lunedì pomeriggio mentre si trovava al volante dell'Alfa Romeo Mito nera di proprietà del padre,  ha travolto una madre di 29 anni (una sua coetanea), i suoi tre figli e la nipotina di appena 14 mesi, non ha saputo rispondere. L'incidente  avvenuto in via Lario a un centinaio di metri dalla sede del municipio di Buccinasco.

Madre e bambini stavano attraversando la strada sulle strisce pedonali quando sono stati travolti senza alcuna possibilità di poter sfuggire almezzo che li ha travolti. L'auto, secondo i rilievi, procedeva a velocità sostenuta e ha proseguito la corsa senza nemmeno accennare a fermarsi. E' stato grazie alla prontezza di riflessi di un giovane che si trovava a pochi metri dal luogo dell'incidente (ha preso i numeri della targa), che i carabinieri hanno rintracciato la vettura e identificato il proprietario, un 58enne residente a Ozzero.

Si  così scoperto che alla guida dell'Alfa romeo in via Lario, c'era il figlio che dopo un primo e sommario interrogatorio, finito agli arresti domiciliari. Su di lui sono stati effettuati dei test per scoprire se al momento dell'impatto fosse brillo o sotto gli effetti di qualche stupefacente. Gli esami dovrebbero concludersi in giornata o al massimo nei prossimi giorni.

Intanto, dagli ospedali dove sono ricoverati arrivano buone notizie sulle condizioni di salute dei feriti. Sono tutti fuori pericolo. Madre e figlio di cinque anni sono assistiti nell'ospedale di Bergamo, le due sorelline e la piccola di 14 mesi sono state dimesse ieri pomeriggio.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
Lotta alla droga
Spacciatore corsichese in trasferta butta la coca dal finestrino dell’auto, inseguito e arrestato

Spacciatore corsichese in trasferta butta la coca dal finestrino dell’auto, inseguito e arrestato

Quando è stato raggiunto, ha abbandonato l'auto e cercato di scappare a piedi, ma è stato bloccato in aperta campagna. I militari lo hanno rispedito a Corsico

Cronaca
La scoperta
I carabinieri stroncano un traffico illecito di cuccioli di cane dall’Est Europa

I carabinieri stroncano un traffico illecito di cuccioli di cane dall’Est Europa

I lunghi viaggi in condizioni estreme hanno causato spesso la diffusione di gravi patologie tra i cuccioli o addirittura la morte

Cronaca
La rissa
Lite nella notte tra maghrebini: uno finisce all’ospedale in codice giallo

Lite nella notte tra maghrebini: uno finisce all’ospedale in codice giallo

L’aggressione è scattata ieri sera attorno alle 11 in via Milano a Corsico. Le difficili indagini dei carabinieri