Seguici su Fb - Rss

Giovedì, 14 Febbraio 2019 12:02
Lotta alla microcriminalità

Buccinasco, due fratelli spacciatori finiscono in manette

Avevano nascosto la droga in una cassaforte a muro aperta grazie all’intervento dei vigili del fuoco

I due sono stati sopresi in flagranza di reato mentre vendevano droga a clienti occasionali I due sono stati sopresi in flagranza di reato mentre vendevano droga a clienti occasionali

Le manette sono scattate, questa mattina, attorno ai polsi di due fratelli italiani, con precedenti penali, residenti a Buccinasco. Uno di loro era agli arresti domiciliari. I militari li hanno sorpresi in flagranza di reato mentre vendevano droga ad alcuni clienti occasionali.

La cassaforte

La perquisizione dell’appartamento dove vivono ha permesso di trovare in una cassaforte a muro, 85 grammi di cocaina e 20 di hashish, oltre all’attrezzatura per il taglio e la confezione delle dosi. Per aprire la cassaforte, visto che i due fratelli si sono rifiutati di consegnare ai militari le chiavi, è stato necessario richiedere l’intervento dei vigili del fuoco di Milano.  La droga è stata sequestrata, mentre i due sono stati rinchiusi in una cella di san Vittore.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by:

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
Automobilisti indisciplinati nel mirino
Sicurezza sulle strade: tutti i numeri dell’operazione Smart 2019

Sicurezza sulle strade: tutti i numeri dell’operazione Smart 2019

Oltre 300 gli agenti impegnati In tutto , 16 mezzi operativi, 16 moto, 31 etilometri, 9 drugtest, 16 telelaser: controllati oltre 12mila veicoli

Cronaca
L'attentato
Brucia nella notte l’Erica bar, il ritrovo dei pregiudicati del Corsichese

Brucia nella notte l’Erica bar, il ritrovo dei pregiudicati del Corsichese

I pompieri hanno ritrovato una tanica di benzina forse utilizzata dai piromani per appiccare l’incendio al locale

Cronaca
La tragedia
Era di Rozzano il giovane trovato morto nella piscina di Via Don Abbondio, a Milano

Era di Rozzano il giovane trovato morto nella piscina di Via Don Abbondio, a Milano

Si chiamava Marco Scarcella e con la la fidanzata sarebbe arrivato fuori dal centro sportivo. Poi avrebbe deciso di scavalcare per fare un bagno sotto le stelle, insieme alla ragazza