Seguici su Fb - Rss

Lunedì, 19 Novembre 2018 14:52
L'evento

L’“Alda Merini” festeggia il suo 35esimo compleanno

Sabato sera all’Auditorium Fagnana di Buccinasco, un appuntamento all’insegna della musica con gli allievi, i professori della civica scuola di musica e un eccezionale special guest

Nella foto le esibizioni degli allievi della Scuola Alda Merlini di Buccinasco Nella foto le esibizioni degli allievi della Scuola Alda Merlini di Buccinasco

di Greta Vincifori

Un evento per festeggiare la piena maturità. È quello organizzato per celebrare i 35 anni dalla sua fondazione della scuola civica di musica di Buccinasco, “Alda Merini”: un concerto che si è tenuto sabato sera alle 21 all’Auditorium Fagnana.

La scuola

È chiamata “Alda Merini” in onore della poetessa milanese, la quale si dedicò in gran parte allo studio del pianoforte. Fondata nel 1983, e affidata a Fiorenza Ronchi che l’ha gestta per 30 anni, attualmente è guidata dall’ Associazione Accademia Poeti Erranti. Offre il meglio in tema di educazione alla musica, dai corsi di chitarra, arpa, jazz, al canto. Si tratta di corsi individuali o collettivi, che permettono di imparare a suonare e cantare ma anche di stare sul palco.

Punto di riferimento

A oggi è infatti diventata un punto di riferimento per quanto riguarda il mondo artistico della musica a Buccinasco. Grazie alla collaborazione di questa Istituzione, alcuni degli allievi hanno già registrato dei brani in studio. Non meno importanti anche  le certificazioni e borse di studio per gli studenti, compresa la Convenzione con il Conservatorio di Como stipulata quest’anno.

Allievi e professori

Ad aprire il sipario sono stati gli allievi della scuola con una varietà di performance, a partire dalla musica classica con violini, flauto traverso e con Alessandra Hermann al pianoforte, per poi passare alla musica moderna e pop con numerosi cantanti tra cui Davide di Natale con “Impossible” e Giulia Brandi con “io che amo solo te”. Concluse le esibizioni dei ragazzi, si è assistito a un momento istituzionale dedicato ai professori, il quale sono stati premiati per il loro costante impegno nell’insegnamento.

Special Guest

Il concerto è terminato con lo special guest della serata, Daniele Stefani. Il cantautore ha inciso il suo primo album nel 2002 e nello stesso anno ha partecipato al Festivalbar con il brano “Un giorno d’amore” presente anche in “Gomorra”.  Ma uno dei brani più apprezzati del cantante è decisamente “Chiaraluna”, brano presentato al Festival di Sanremo nel 2003, con il quale è riuscito ad aggiudicarsi il 6° posto in classifica. Il 2018 ha registrato il ritorno sul palco dell’autore. Dopo “Italiani” è arrivato “Generazioni trentenni”. L’ultimo brano descrive in chiave ironica la generazione divisa tra il ricordo spensierato del passato e la precarietà del nostro tempo.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

powered by:


 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cultura
Per saperne di più
Banksy, arriva a Cesano il "fantasma" dell’arte contemporanea

Banksy, arriva a Cesano il "fantasma" dell’arte contemporanea

Nelle sale italiane “L’uomo che rubò Banksy”, il film evento su uno dei più grandi esponenti della Street Art, l’artista capace di scombinare, opera dopo opera, tutte le regole dell’arte contemporanea

Cultura
La curiosità
Alla Triennale il “pane di bronzo” di Longoni  “sfornato” a Rozzano

Alla Triennale il “pane di bronzo” di Longoni “sfornato” a Rozzano

In mostra una scultura realizzata presso la storica Fonderia d'Arte De Andreis di Rozzano, la stessa in cui sono state realizzate le porte del Duomo di Milano e le sculture di Arnaldo Pomodoro

Cultura
La gara
Al via un concorso di video musicali per promuovere il territorio

Al via un concorso di video musicali per promuovere il territorio

Artisti solisti e band, giovani e adulti, sono tutti invitati a partecipare a una gara indetta da ambasciatori del territorio