lunedì - 26 Settembre 2022
HomeIl Fatto del GiornoBlocco dei diesel Euro 4 e 5 a partire dal 1° ottobre,...

Blocco dei diesel Euro 4 e 5 a partire dal 1° ottobre, polemiche e soluzioni sull’estensione dei divieti

L'avvicinarsi della scadenza sta provocando il panico tra molti automobilisti "costretti" a recarsi a Milano, ma che non hanno risorse per acquistare una nuova auto. Una scappatoia c'è…

diselMilano e la Regione Lombardia sono ai ferri corti per i divieti alla circolazione delle auto con motori diesel Euro 4 ed Euro 5 che entreranno in vigore a partire dal 1 ottobre prossimo. Da tempo, in Lombardia sono in vigore misure strutturali per ridurre le emissioni inquinanti in atmosfera, che prevedono limitazioni della circolazione per i veicoli benzina Euro 0 e 1 e diesel Euro 0, 1, 2 e 3. Invece il blocco auto diesel Euro 4, che sarebbe dovuto partire già all’inizio del 2021 ma era stato sospeso per l’emergenza Covid, entrerà in vigore a partire dal 1° ottobre 2022.

Ecco il riepilogo delle misure che bisognerà rispettare dal 1° ottobre 2022 al 31 marzo 2023:
– limitazioni alla circolazione per i veicoli euro 4 diesel: nei Comuni in fascia 1; nei Comuni con più di 30.000 abitanti in fascia 2 (Varese, Lecco, Vigevano, Abbiategrasso e S. Giuliano Milanese).
– deroga temporanea all’applicazione delle limitazioni per i proprietari che risultino in possesso di un contratto di acquisto, con data antecedente al 1° ottobre 2022, per la sostituzione del veicolo, fino alla consegna del nuovo mezzo e non oltre il 31 marzo 2023.
– avvio del monitoraggio per i veicoli euro 4 diesel aderenti al servizio MoVe-In dal 1° ottobre 2022. E possibilità di aderire alla relativa piattaforma dal 1° settembre 2022.
Per ulteriori informazioni sui divieti in Lombardia cliccate qui, mentre in quest’altra pagina sono presenti tutte le nuove misure antismog del Comune di Milano per l’autunno-inverno 2022-2023.

A queste norme si è quindi aggiunta la decisione del sindaco di Milano Giuseppe Sala di vietare l’ingresso a Milano, sempre a partire dal 1 ottobre, alle auto diesel Euro 5. E questo ha scatenato una tempesta politica che non accenna a diminuire. Ad alimentarla, esponenti politici del centrodestra al governo in Regione.

“La decisione del sindaco di Milano Sala di vietare l’ingresso in Città alle auto diesel euro 5 dal prossimo 1° ottobre è semplicemente folle,– ha sottolineato in una nota stampa Silvia Scurati della Lega – probabilmente non è cosciente del danno economico che una tale disposizione porterà a migliaia di lavoratori che ogni giorno generano a Milano lavoro e indotto per milioni di euro”.

Scurati poi spiega: “Lo standard europeo sulle emissioni inquinanti euro 5 è entrato in vigore sui veicoli immatricolati a partire da settembre 2009 ed è stato sostituito dall’euro 6 nel 2014 – precisa Scurati. Si tratta quindi di mezzi che hanno un’età che varia dai tredici fino agli otto anni di età e che in tutte le altre città possono circolare liberamente”.

L’avvicinarsi della scadenza sta provocando il panico tra molti automobilisti “costretti” a recarsi a Milano, ma che non hanno risorse per acquistare una nuova auto. Una scappatoia, come spesso accade c’è. Regione Lombardia dal 2019 ha introdotto un dispositivo chiamato MoVe-in. Si tratta di una specie di scatola nera installata sui mezzi più inquinanti che consente la circolazione senza blocchi orari o giornalieri, rispettando solo un tetto massimo di percorrenza chilometrica annuale, calcolato in base alla tipologia e alla classe ambientale del veicolo.

In Lombardia sono oltre 5.000 i nuovi proprietari di auto diesel che hanno aderito a Move-in. Sono invece 15.000 i sistemi già che riguardano i veicoli fino a Euro 3 Diesel già oggetto di limitazione. L’installazione di Move-In consentirà ai veicoli Euro 4 e 5 diesel e euro 2 benzina di accedere all’Area B nel Comune di Milano. Senza la scatola nera della Regione Lombardia, infatti, queste auto, non potranno più circolare nella Low emission zone del capoluogo lombardo.

Al momento le adesioni maggiori tra le nuove adesioni (3.445) riguardano i veicoli Euro 5 diesel e i veicoli Euro 4 diesel con Fap (932), entrambi oggetto di limitazioni alla circolazione solo nel comune di Milano. Per quanto riguarda l’ingresso in area B, le soglie chilometriche annuali sono pari a 2.000 km all’interno dell’area per i veicoli Euro 5 diesel, 1.800 km per i veicoli Euro 4 diesel (sono una parte della soglia chilometrica totale regionale) e 600 km per i veicoli Euro 2 benzina.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

PIÙ POPOLARI

Birrificio barba d'oro INZOLI Officina Naviglio Sport visionottica Crepaldi Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Commercialista Livraghi
Commercialista Livraghi Birrificio barba d'oro INZOLI Officina Naviglio Sport visionottica Crepaldi Auto Testori Sai Barcelo Viaggi