Seguici su Fb - Rss

Martedì, 28 Aprile 2020 12:59
Notizie dell'altro mondo

Tentano di impedire l’arresto di uno spacciatore, denunciati quattro italiani

L’episodio alla Barona, nei dintorni dell’ospedale San Paolo: è stato necessario l’intervento di cinque pattuglie della Polizia per riportare la calma

Un lunedì pomeriggio da cani. È quello vissuto da un equipaggio della polizia impegnato ad arrestare uno spacciatore bloccato in flagranza di reato nei dintorni dell’ospedale San Paolo, alla Barona. Durante la perquisizione del suo alloggio, una decina di vicini, tutti pregiudicati, ha cominciato ad inveire contro gli agenti, tentando di impedire il loro accesso nell’appartamento. È stato necessario l’intervento di cinque pattuglie per riportare la calma.

Razza rottweiler

Tutto è cominciato in via De Pretis, quando gli agenti della Squadra Investigativa del Commissariato Porta Ticinese, in servizio per il contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, mentre transitavano in via De Pretis hanno notato un uomo, con al seguito un cane di razza rottweiler, mentre si addentrava nei portici con fare sospetto.

Cocaina

Così lo hanno fermato e perquisito. L’uomo, un italiano di 48 anni aveva addosso 4 dosi di cocaina.  I poliziotti hanno poi proceduto alla perquisizione della sua abitazione in via Ovada. Qui il pusher, che durante il controllo in strada aveva già mostrato segni di nervosismo, ha dato in escandescenza tirando calci, spintoni ed inveendo contro gli agenti.

Calci alla porta

Le sue urla hanno attirato l'attenzione di alcuni inquilini dello stabile, conoscenti dell’uomo, i quali si sono precipitati sul pianerottolo, hanno preso a calci la porta d’ingresso per entrare, offendendo e spintonando i poliziotti. Le fila dei vicini si sono ingrossate. Alla fine si sono raggruppate più di una decina di persone, che inveivano contro i rappresentanti delle forze dell'ordine.

Cinque equipaggi

La situazione poteva degenerare da un momento all’altro. Per fortuna, sul posto sono intervenuti altri 5 equipaggi delle Volanti inviati come rinforzi. Se non bastasse il gruppo di esagitati, anche il cane dell’uomo, nell’agitazione, ha tentato di mordere più volte i poliziotti. Si è calmato quando è stato messo in sicurezza sul balcone dell’abitazione.

Le denunce

Confermato l’arresto del 48enne per la detenzione a fini di spaccio della cocaina  sequestrata e per resistenza aggravata, i poliziotti hanno identificato i conoscenti dell’uomo più esagitati. Si tratta di 4 cittadini italiani di 57, 54, 32 e 29 anni, tutti con precedenti, denunciati per resistenza e minacce aggravate a pubblico ufficiale.

Seguici sulla nostra pagina facebook

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
Lotta alla criminalità
Tenta di rapinare un supermercato, 49enne corsichese finisce a San Vittore

Tenta di rapinare un supermercato, 49enne corsichese finisce a San Vittore

Il malvivente è entrato nel centro commerciale con il volto coperto dal casco integrale. In mano impugnava una pistola priva di tappo rosso

Cronaca
Il caso del giorno
Momenti di tensione alla Filiale di Rozzano di Banca Intesa: clienti esasperati colpiscono con i pugni le vetrine

Momenti di tensione alla Filiale di Rozzano di Banca Intesa: clienti esasperati colpiscono con i pugni le vetrine

Gli impiegati hanno sbarrato le porte e chiamato i carabinieri. Una pattuglia è arrivata in via Lombardia per riportare la calma tra i correntisti

Cronaca
Lotta alla droga
Nasconde 7 Kg di hashish nel borsone da palestra: arrestato a pochi passi da Famagosta

Nasconde 7 Kg di hashish nel borsone da palestra: arrestato a pochi passi da Famagosta

I poliziotti hanno sequestrato anche due sacchetti con quasi 400 grammi di marijuana…