Seguici su Fb - Rss

Lunedì, 25 Marzo 2019 23:46
Centrodestra spaccato

Una poltrona per due: Roberta Vieri si candida contro l’erede di Musella

Quella che era solo un’ipotesi, con la discesa in campo del vicesindaco, è diventata realtà: il centrodestra di Assago si presenta alle elezioni del prossimo maggio diviso in due tronconi

Nella foto, il vicesindaco di Assago, Roberta Vieri, candidata alle prossime amministrative Nella foto, il vicesindaco di Assago, Roberta Vieri, candidata alle prossime amministrative

Una poltrona per due. La poltrona è quella di Graziano Musella, sindaco di lungo corso di Assago, le due contendenti sono Lara Carano, considerata il delfino del prossimo ex primo cittadino, e Roberta Katya Vieri  che dello stesso Musella è vicesindaco sin dal giugno del 2014.

Il colpo di mano

Lo ha reso noto ieri sera con un comunicato stampa la stessa  Roberta Catya Vieri. Prima che Musella si pronunciasse in favore della Carano, una parte del centrodestra si era battuto affinché fosse lei la candidata unica della coalizione. Secondo alcune indiscrezioni, riportate da pocketnews.it  i più irritati erano  i vertici di Fratelli d’Italia, non coinvolti nella scelta, che era apparsa  ai loro occhi solo come un colpo di mano di Musella.

Il tracciato

Nell’annuncio diffuso ieri, Roberta Vieri, ha manifestato la volontà di continuare a percorrere il tracciato del sindaco forzista, “apportando, tuttavia, innovazione e novità”. Quali? A cominciare dai nomi inseriti nella sua lista che comprende anche quello di Luca Prina, responsabile di zona dei Fratelli d’Italia.

Migliorare il passato

"Nella nostra lista – ha sottolineato Roberta Vieri nel suo comunicato - vi sono persone con le quali ho condiviso un progetto nuovo, ossia un programma che riteniamo migliorativo rispetto al passato, in quanto ci prefiggiamo di rendere il Comune di Assago più competitivo di quanto lo sia stato sin orai, senza  rinnegare ciò che di buono e bello è stato fatto,  daranno nuovo ossigeno all'amministrazione del paese".

L'ardua sentenza

Vieri contro Carano, Carano contro Vieri. Quella che era solo un’ipotesi, con la discesa in campo del vicesindaco, è diventata realtà: il centrodestra di Assago che si presenta alle elezioni del prossimo maggio diviso in due tronconi. Avrà la forza di mandare al governo almeno una delle candidate o consegnerà il paese al Pd o ai grillini? Agli elettori l’ardua sentenza.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by:

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Politica
Elezioni & dintorni
“Simone Negri? Superficiale. Con noi nessuna spesa pazza, governeremo con i cittadini”

“Simone Negri? Superficiale. Con noi nessuna spesa pazza, governeremo con i cittadini”

Le ricette di Maria Pulice, candidata a sindaco di Cesano Boscone del M5stelle: “No ai nuovi centri commerciali che uccidono i piccoli negozianti. Formeremo i dipendenti comunali per cogliere le tante opportunità dei bandi europei”

Politica
Elezioni & dintorni
Simone D’Agnelli: “Emarginato dal m5Stelle, scelgo Macaluso”

Simone D’Agnelli: “Emarginato dal m5Stelle, scelgo Macaluso”

L’ex capogruppo grillino in Consiglio comunale di Rozzano era stato indagato ingiustamente dalla magistratura di Velletri e perciò allontanato dal partito

Politica
Il terremoto
Corsico, la sopravvivenza della giunta Errante si gioca sul filo di lana

Corsico, la sopravvivenza della giunta Errante si gioca sul filo di lana

Sulle votazioni che hanno provocato la caduta del sindaco era calata la mannaia degli uffici tecnici comunali secondo i quali, regolamento alla mano, non potevano essere considerate regolari. Invece…