Seguici su Fb - Rss

Lunedì, 18 Febbraio 2019 14:15
La rivendicazione

33 lavoratori scendono in piazza con i figli: 'Papà deve lavorare'

Accompagnati dalle mogli e dai ragazzini, tutti in età scolare, hanno fatto irruzione nella sede centrale della multinazionale ad Assago per chiedere il reintegro

Alle 14 i facchini e le loro famiglie si sono recate all'Arcivescovato di piazza Fontana per chiedere di essere ricevuti dal vescovo di Milano. Alle 14 i facchini e le loro famiglie si sono recate all'Arcivescovato di piazza Fontana per chiedere di essere ricevuti dal vescovo di Milano.

Singolare protesta dei facchini addetti alla logistica della Gls, una multinazionale che ha sede ad Assago. Questa mattina, accompagnati dalle mogli e dai figli, tutti in età scolare, hanno fatto irruzione con le bandiere del sindacato nella sede centrale della multinazionale per chiedere il reintegro.

Slogan e striscioni



"Il mio papà ha bisogno di lavorare" lo slogan urlato e scritto su uno striscione. Si tratta di 33 padri di famiglie monoreddito nelle quali stanno circa 120 bambini in tenera età", spiegano alla Usb, in sindacato di categoria.
All'origine della protesta che ha portato al licenziamento, ha ricordato il sindacato, "l'aggressione subita circa un mese fa da tre di loro da parte di un uomo armato di tirapugni e spray al peperoncino". Alle 14 i facchini e le loro famiglie si sono recati all'Arcivescovato di piazza Fontana per chiedere di essere ricevuti dal vescovo di Milano.

Dignità calpestata

Sulla vicenda è intervenuto il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Gregorio Mammì, ha espresso sgomento e disappunto: “ogni volta che apprendo notizie di questo genere, rimango perplesso. Non posso credere che, ancora oggi, vi siano aziende capaci di calpestare la dignità dei lavoratori in questo modo. Persone oneste, padri di famiglia, che con successo stavano seguendo un giusto percorso di integrazione [si tratta di lavoratori di origine extracomunitaria, ndr]; gente che sgobba, lavora sodo e svolge i propri compiti attenendosi alle regole".

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by:

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
La querelle
Corsico, svelato uno dei mille misteri che circondano l’edilizia al quartiere ex Burgo?

Corsico, svelato uno dei mille misteri che circondano l’edilizia al quartiere ex Burgo?

Le quote edificatorie di quelle aree erano state definite in un piano particolareggiato approvato nel 2004/2005 con le giunte guidate dagli ex sindaci Graffeo e Ferrucci

Attualità
Traffico & viabilità
Lavori in Tangenziale ovest, chiude anche lo svincolo di viale Liguria

Lavori in Tangenziale ovest, chiude anche lo svincolo di viale Liguria

Il percorso alternativo prevede l'indirizzamento del traffico allo svincolo Milano Ticinese/Rozzano

Attualità
Il caso dell'estate
Auto sequestrate: da Trezzano un fiume di denaro nelle tasche dei titolari dei depositi

Auto sequestrate: da Trezzano un fiume di denaro nelle tasche dei titolari dei depositi

Il comune da anni paga il parcheggio di veicoli pignorati e mai messi all’asta o rottamati. Nel mirino, la gestione delle procedure da parte della Polizia Locale