Seguici su Fb - Rss

Giovedì, 17 Gennaio 2019 15:57
La novità

Andare in ufficio con il proprio cane grazie al «Pets at work» In evidenza

Un’azienda di Assago permette ai propri dipendenti di lavorare quotidianamente, fianco a fianco del proprio animale da compagnia

Andare in ufficio con il proprio cane, ad Assago si può Andare in ufficio con il proprio cane, ad Assago si può

Secondo una ricerca 4 lavoratori su 10 affermano che avere il proprio pet in ufficio riduce lo stress; mentre quasi 4 su 10 ritengono che ciò contribuirebbe a creare un ambiente di lavoro più rilassato. Detto fatto. Ad assago, i dipendenti della Purina possono portare in ufficio il proprio cane e interagire con esso durante l’orario di lavoro.

Il Blue monday

Basta quindi umore sotto i piedi, tristezza profonda e poca voglia di uscire di casa. E se il “Blue monday”, il terzo lunedì di gennaio (che cadrà il prossimo 21 gennaio), etichettato come il giorno più triste dell'anno, può rendere una giornata di lavoro più difficile del solito, per superare indenni le difficoltà e per lasciarsi alle spalle la tristezza ci sono i nostri amici a 4 zampe.

La ricerca

Secondo la 'Pets at work survey', una ricerca condotta dall'istituto Ipsos per Purina, appunto, citata a inizio articolo, tra gli effetti positivi di avere il proprio pet in ufficio ci sono anche la riduzione del senso di colpa per aver lasciato il proprio cane a casa (46%) e il miglioramento della conciliazione tra vita privata e vita professionale (31%).

Un punto fermo

"Pets at work – ha spiegato Marco Travaglia, direttore generale di Purina Sud Europa - è ormai un punto fermo del nostro welfare aziendale e la promozione della presenza dei cani in ufficio è diventato uno degli impegni di responsabilità sociale 'Purina in society', i primi nel loro genere per un'azienda di petcare. Abbiamo anche dato vita alla 'Pets at work alliance' per supportare altre aziende affinché possano creare un ambiente lavorativo pet-friendly".

Più socializzazione

Le aziende che hanno realizzato 'Pets at work' sottolineano come la presenza dei cani in ufficio contribuisca ad aumentare la socializzazione tra i dipendenti e la loro motivazione, oltre a migliorare la conciliazione tra lavoro e vita privata. Dalla ricerca Ipsos, gli uffici pet-friendly sono diventati un benefit importante per i lavoratori di oggi e sarebbero il 39% degli italiani in cerca di un nuovo lavoro che analizzano se il nuovo ufficio è a misura di cane.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by:

 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
Diritto alla casa
La Regione stanzia 6,5 milioni di euro per l’emergenza abitativa

La Regione stanzia 6,5 milioni di euro per l’emergenza abitativa

Tra i comuni beneficiari, oltre a Milano, anche Corsico, Abbiategrasso,Trezzo d'Adda, e altri del Sud Milanese

Attualità
La protesta
Operaio pakistano licenziato: avrebbe “invitato” un suo collega a “lavorare di meno”

Operaio pakistano licenziato: avrebbe “invitato” un suo collega a “lavorare di meno”

Il provvedimento adottato dalla Euroespansi del gruppo Gaffuri di Cusago. I sindacati di base hanno organizzato un picchetto di protesta e chiedono il ritiro del provvedimento

Attualità
La visita
Parla l’assessore Gallera: “Dobbiamo ripensare i servizi sanitari del Distretto”

Parla l’assessore Gallera: “Dobbiamo ripensare i servizi sanitari del Distretto”

Sopralluogo del responsabile della sanità in Lombardia a Corsico. Il trasloco dell’ assistenza da via Marzabotto a via dei Lavoratori non piace ai residenti dei quartieri Lavagna e Tessera