Seguici su Fb - Rss

Lunedì, 05 Novembre 2018 17:02
Occupazione

Alternanza scuola-lavoro, 1500 giovani assunti dalla Nestlè

I dati dell'azienda di Assago resi pubblici durante l’apertura della prima giornata della Settimana europea della formazione professionale promossa dall'Ue

Nel caso di Assago, l'impegno dell'azienda verso i giovani si concretizza attraverso il programma internazionale “Nestlè Needs YOUth” Nel caso di Assago, l'impegno dell'azienda verso i giovani si concretizza attraverso il programma internazionale “Nestlè Needs YOUth”

Sono stati 1.500 i ragazzi e le ragazze sotto i 30 anni assunti in uno dei 10 stabilimenti Nestlè in Italia o nella sede centrale dell'azienda ad Assago tra il 2014 e il 2018, al termine di un percorso di orientamento al lavoro, come stage o apprendistato. A questi si aggiungono gli oltre 1.500 giovani che hanno svolto un'esperienza di alternanza scuola-lavoro.

La settimana dedicata

Un bilancio di questo tipo di attività in materia di orientamento al lavoro e occupazione giovanile è stato tracciato nel corso di “A scuola di azienda in azienda - Quando l'orientamento fra scuola e impresa funziona”, in occasione della prima giornata della Settimana europea della formazione professionale, che si tiene dal 5 al 9 novembre a Vienna, e, fino a dicembre, in tutta l'Ue.  

Costrasto alla disocupazione

Nel caso di Assago, l'impegno dell'azienda verso i giovani si concretizza attraverso il programma internazionale “Nestlè Needs YOUth”, finalizzato al contrasto della disoccupazione, il cui obiettivo è dare accesso a opportunità economiche a 10 milioni di giovani nel mondo entro il 2030. Con 'Alliance for YOUth' invece, promossa da Nestle' con oltre 200 aziende partner tra Europa ed Italia, sono state create nel solo 2017, 90 mila occasioni di lavoro e formazione, di cui oltre 3 mila in Italia.

Progetti su misura

I riscontri che arrivano dai ragazzi coinvolti sono positivi. Per questo motivo,i percorsi di orientamento e inserimento devono essere migliorati ma non abbandonati, perchè se sono fatti bene ne traggono vantaggio aziende, scuole, studenti. L’importante è dare vita a progetti formativi fatti su misura dei bisogni reali dei giovani.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

powered by:

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
Servizi anti disagio
Quartiere Lavagna: in arrivo 250mila euro destinati al sociale

Quartiere Lavagna: in arrivo 250mila euro destinati al sociale

Un progetto presentato dal Comune è stato finanziato dalla Regione. I fondi saranno investiti in iniziative dedicate alle famiglie più in difficoltà

Attualità
Studiare nel Sud ovest
Omnicomprensivo di Corsico, ovvero quando la scuola conferma l’eccellenza

Omnicomprensivo di Corsico, ovvero quando la scuola conferma l’eccellenza

Gli istituti Falcone Righi e Vico anche quest’anno sono ai vertici della classifica dei migliori istituti della Lombardia compilata dalla Fondazione Agnelli

Attualità
Nuovo progetto
Truffe agli anziani, parte la tutela a domicilio

Truffe agli anziani, parte la tutela a domicilio

Un agente della polizia locale di Cesano si recherà a casa dei residenti con più di 75 anni per metterli in guardia dai più frequenti tentativi messi in atto da malviventi senza scrupoli